Malpensa Insiders

News, analisi e anticipazioni su tutto quello che gira intorno a Milano Malpensa e all'aviazione civile in Italia


+2
Mattia
DiezDrake
6 partecipanti

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    spanna
    spanna


    Messaggi : 431
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da spanna 08.06.24 11:05

    facciamo un punto della situazione della vicenda ITA - LH. Qualche giorno fa spohr, dicendo che si aspetta la decisione UE in settimana, ha segnalato pubblicamente la fine delle trattative per quanto riguarda il lato LH. Spohr ha concesso tutto quanto quello che si poteva concedere, non ha intenzione di fare altre concessioni, per cui la commissione a questo punto e' libera di decidere per il si' per il no, e non c'e' motivo di aspettare ulteriormente. Dal lato ITA invece, se da una parte giorgetti sembra segnalare di aver anche lui raggiunto il massimo delle concessioni possibili, dall'altra ci sono le dichiarazioni roventi di salvini che ricordano quanto sia importante per il governo italiano che la UE dica si', e quanto invece un NO sarebbe ritenuto grave ed inaccettabile. Questa posizione fa si' che la trattativa non possa essere ritenuta completamente conclusa, per cui la commissione immagino non fara' altro che ricordare alla parte italiana che ci sono ancora diverse settimane per fare ulteriori concessioni e strappare un si' dell'ultima ora. Il governo italiano pero' non potra' offrire niente di particolarmente significativo senza il consenso tedesco, soprattutto in materia di voli intercontinentali, mentre sugli slot di LIN gode probabilmente di maggiore autonomia decisionale. Aspettiamoci prossimamente pressioni del governo italiano sul governo tedesco affinche' convinca LH ad ammorbidirsi e concedere qualcosina in piu' alle richieste di bruxelles, pressioni che potranno essere tanto piu' efficaci quanto piu' l'assetto che esce dalle urne europee le permettera'. Basteranno le nuove eventuali concessioni a strappare l'agognato SI' alla UE? Questo e' impossibile prevederlo. L'unica cosa che si puo' prevedere e' che difficilmente un NO della commissione UE verra' pronunciato prima della scadenza naturale della procedura il 4 luglio p.v. . Fino ad allora le trattative saranno ancora aperte per cui non avrebbe senso anticipare una decisione che non lascia nessuno spiraglio aperto. Se invece il parere della decisione sara' positivo allora qualsiasi giorno e' buono per la comunicazione, poteva essere anche questa settimana come auspicato da spohr, ma evidentemente ci sono ancora degli ostacoli da rimuovere. Le elezioni in corso potrebbero cambiare qualcosa ai fini della decisione? Io non lo credo, la UE e' forte nei suoi principii e salda nelle sue istituzioni, anche dovessero guadagnare spazio i movimenti sovranisti questo non credo che si rifletterebbe su un ammorbidimento della commissione UE. Infatti se prevalessero i sovranisti comunque l'italia e la germania rappresentano una minoranza del parlamento UE e si troverebbero ad affrontare i movimenti sovranisti di tutti i paesi i cui interessi verrebbero danneggiati dall'unione ITA+LH, che sono la maggioranza della UE. Se invece prevalessero i movimenti europeisti allora semplicemente si rafforzerebbe il principio di libero mercato e tutela della concorrenza che sono alla base dell'operato della commissione UE. Alla fine della fiera mi pare che le leve per spingere o ritirare l'operazione le abbiano in mano i tedeschi, ed allora e' bene domandarsi: fino a che punto LH desidera ITA? E' disposta ad accettare le imposizioni della UE? Salvini invece che urlare alla commissione europea dovrebbe farsi qualche domanda sull'alleato scelto per l'operazione, ricordando che il governo precedente a guida draghi ne aveva scelto un altro. E poi ci sarebbe una questione di fondo, salvini potrebbe anche domandarsi come mai ITA e' cosi' fragile che basta qualche minima imposizione UE a tutela del mercato per togliergli qualsiasi attrattivita'. Non e' che per caso il piano industriale con cui e' nata e' sbagliato e si poteva fare meglio? Ma dubito che salvini, e nessun altro di questo governo, si porra' mai queste domande. La questione di fondo su ITA/alitalia e' rimasta la stessa dalla chiusura dell'hub di MXP e nessun governo di nessun colore l'ha mai risolta.
    D960
    D960


    Messaggi : 508
    Data d'iscrizione : 27.03.19

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da D960 08.06.24 11:41

    Ripensare il ruolo di AlITAlia e MXP significherebbe sconfessare le ca***te partorire negli ultimi 20 anni con tanto di giustificazioni e nessuno farebbe marcia indietro, anzi la damnatio memoriae direi che può dirsi definitivamente conclusa. Le vicende che riguardano Alitalia e l'hub ai tempi che furono sembrano essersi ormai diratate dalla collettività, tant'è che se chiedi a qualcuno che ha quel tanto di anni ti risponderà che non sapeva esattamente nulla. Gli unici che continuano a portare avanti la testimonianza di quanto successo sono solo due parti: chi sostiene che sia stato un errore e qualche fenomeno che continua ad additare MXP come il capro espiatorio di tutti i mali. Basta leggere nei gruppi degli invasati, ''Meno male ci siamo liberati di Malpensa'', ''Malpensa fu una scelta sbagliata'', ''Malpensa voluta dalla Lega'' , quasi dei mantra che vengono tramandati di generazione in generazione anche ai nuovi giovani che escono da De Pinedo manco fossero una setta di invasati. Eppure il servizio è scadente, discontinuo, le nuove macchine hanno già i tessuti da sostituire, ma si sa, è colpa di Malpensa. Certo, ammettere che Fiumicino e AlITAlia godano di una protezione superiore sembra non passare loro per la testa, eppure bisognerebbe ricordate che sono falliti 3/4 volte con il solito piano industriale e non basta certo un po' di green-brain-washing per dimenticare tutto, ammesso che sappiano parlare in inglese.

    Qualsiasi tentavo di far attecchire un germoglio di hub a partire da Lufthansa Italia per poi continuare con IG è stato visto come fumo negli occhi, tant'è che basta farsi un giro nei vari fora, quelli presenti ma soprattutto quelli assenti, per vedere le reazioni e il nervosismo. D'altronde, se AZ ha scelto FCO e si è sicuri della scelta, per quale motivo agitarsi se qualcun altro decide di fare altro in un aeroporto che è ''una cattedrale nel deserto'' e dove ''ci sono solo le low cost''?

    No, AZ deve rimanere il più lontana possibile dalla brughiera, è un qualcosa esclusivamente romano e del Sud Italia, basta vedere i terun che si lamentano quando devono andare a Bergamo e Malpensa e non a Linate, tranno quando pagano gli altri e cioè con i soldi del Papi o delle aziende o delle offerte giovani. Meglio ci sia qualcos'altro sempre in galassia Lufthansa ma che non abbia a che fare con il marchio AlITAlia.
    malpensante
    malpensante


    Messaggi : 779
    Data d'iscrizione : 22.03.19

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da malpensante 08.06.24 11:48

    Io non credo che il governo italiano e Lufthansa abbiano offerto tutto quello che era possibile offrire, almeno a Linate.
    Il numero di slot messi a disposizione è esiguo, si poteva e si doveva offrire molto di più e si poteva offrire di fare di Linate un aeroporto che non dà enormi vantaggi a uno o all’altro gruppo.

    Si poteva offrire di non includere Linate nella JV nordatlantica e in tutte le future JV possibili, questo avrebbe messo tutti i gruppi su un maggior piede di parità, visto che a Malpensa gli slot non mancano.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3865
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da FlyIce 09.06.24 8:30

    spanna ha scritto:…. Salvini invece che urlare alla commissione europea dovrebbe farsi qualche domanda sull'alleato scelto per l'operazione, ricordando che il governo precedente a guida draghi ne aveva scelto un altro.
    Sí, il fondo Certares, rivelatosi poi inesistente.
    Un grosso passo falso di quel governo, che si è fatto “fregare” all’ultimo dalla peggior cricca di Alitalia.
    E poi ci sarebbe una questione di fondo, salvini potrebbe anche domandarsi come mai ITA e' cosi' fragile che basta qualche minima imposizione UE a tutela del mercato per togliergli qualsiasi attrattivita'. Non e' che per caso il piano industriale con cui e' nata e' sbagliato e si poteva fare meglio? Ma dubito che salvini, e nessun altro di questo governo, si porra' mai queste domande. La questione di fondo su ITA/alitalia e' rimasta la stessa dalla chiusura dell'hub di MXP e nessun governo di nessun colore l'ha mai risolta.
    Il piano industriale di ITA, approvato dalla EU è una farsa, qui lo abbiamo sempre detto ma nessun altro osa dirlo, neanche Salvini.
    Il suo autore, Lazzerini è espressione del PD, non della compagine di centro destra, che appena ha potuto lo ha mandato a casa.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3865
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da FlyIce 09.06.24 8:36

    D960 ha scritto:Ripensare il ruolo di AlITAlia e MXP significherebbe sconfessare le ca***te partorire negli ultimi 20 anni con tanto di giustificazioni e nessuno farebbe marcia indietro, anzi la damnatio memoriae direi che può dirsi definitivamente conclusa. …
    Penso anch’io che non ci sarà alcun ripensamento al proposito, lo abbiamo capito anche dalle dichiarazioni di Spohr quando ha firmato l’accordo con Giorgetti.

    C’è comunque un piano B di cui qui parliamo da almeno due anni: LH farà in proprio su Malpensa con Air Dolomiti a gestire i feed.
    Ho trovato ampi riscontri al proposito, in alcuni casi i riscontri sono arrivati senza neanche chiederli.
    avatar
    DiezDrake


    Messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 14.12.23

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da DiezDrake 10.06.24 7:56

    Il problema di fondo che tutti in giro omettono tranne in questo spazio e in pochi altri, è che ITA è partita con una prerogativa imprescindibile con l'UE: sostenibilità economica del BP dal "21 al '27 da soli. In pratica, si sono tirati la zappa sui piedi già da quando venne approvata Ita: i nostri eroi l'hanno posta a cura dimagrante per maritarla con il primo pirl* che passava dal convento, e non si sono preoccupati del fatto che il piano è sempre il solito Piano Fenice in salsa blu e con il 321Biz a disposizione, perché così deve essere a Palazzo Chigi.

    Quindi, si deduce che il piano non è sostenibile a lungo andare, visto che si regge su mercato a favore delle compagnie, Lufthansa non è Etihad e ancora una volta i nostri eroi sono con il cappello in mano in UE sperando che anche questa volta che il buco nero la faccia franca, nonostante la commissione UE abbia alzato di tanto le richieste rispetto ad altre fusioni in passato (in buona fede o malafede questo lo dirà il tempo).

    L'intervista di WW poi è eloquente, e il corriere lo sa bene, tutti sanno che il piano non funziona e non funzionerà a lungo senza ulteriori accorgimenti, ma finché questa classe politica spenderà i nostri soldi senza curarsene troppo, curando interessi più alti, allora la storia sarà sempre la stessa.

    Chissà chissà che oltre agli slot di Linate non chiedano anche i tagli delle rotte ITA verso il NA, fonte di ricchezza e di saggezza? E tutti quei bellissimi A330N dove andranno per 2/3 anni se a Chicago, Washington e SFO da Roma non potranno andare? Sempre di più convinto che tenere gli slot di Linate sia la zavorra di questa azienda, abbagliata dagli yield del city airport, ma finché il tuo scopo elettorale è portare il sud a Milano dal comodo Linate allora poco te ne curi. Ma queste sono mie ipotesi, e trovano poche conferme...
    avatar
    DiezDrake


    Messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 14.12.23

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da DiezDrake 13.06.24 9:50

    Nel frattempo, in altri spazi (FB) si legge che la rotta per il Kuwait è "sospesa a tempo indefinito"
    malpensante
    malpensante


    Messaggi : 779
    Data d'iscrizione : 22.03.19

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da malpensante 13.06.24 14:52

    DiezDrake ha scritto:E tutti quei bellissimi A330N dove andranno per 2/3 anni se a Chicago, Washington e SFO da Roma non potranno andare?
    In questo periodo di carenza globale di widebodies li vendi o affitti senza problemi.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 431
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da spanna 13.06.24 16:09

    https://www.dagospia.com/rubrica-4/business/ita-lufthansa-pronti-decollo-ndash-fonti-ue-assicurano-che-398364.htm
    ------------------------------------------------------
    (ANSA) - La Commissione europea è pronta ad approvare l'operazione Ita-Lufthansa. Lo apprende l'ANSA da fonti europee vicine al dossier. Il via libera, salvo imprevisti dell'ultimo minuto, dovrebbe arrivare in via informale già nei prossimi giorni.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3865
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da FlyIce 13.06.24 17:37

    Ci sono diverse fonti che concordano sull’esito positivo da parte della Commissione EU; a quanto pare ora restano solo dei passaggi formali ma il quadro dovrebbe essere completo.

    Nonostante i molti articoli dubbiosi e la suspense che si è creata, qui non ci immaginavamo un finale diverso.

    Non si conoscono ancora i dettagli; Berberi ha scritto di “sacrifici su Linate”.
    Il numero esatto non ha molta importanza: saranno tanti per alcuni e pochi per altri.
    Di sicuro ci saranno le dichiarazioni trionfanti di ITA sulla dura negoziazione.

    Oggi manca un altro passaggio significativo per Linate: un ulteriore aumento della presenza della low cost.
    Sono anni che scriviamo che Linate non è strategico, da oggi sarà ancora più evidente.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 431
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da spanna 14.06.24 11:53

    giorgetti non e' convinto:
    https://www.ilgiornale.it/news/economia/lok-ita-ci-credo-quando-vedo-2334221.html
    ----------------------------------------------------------
    Voci di svolta da Bruxelles sul via libera alle nozze tra Ita Airways e Lufthansa. Una virata di 180 gradi maturata dopo trattative febbrili nel weekend che avrebbero portato la Dg Comp guidata da Margrethe Vestager a fare una netta inversione sulla decisione di bocciare il matrimonio tra la compagnia aerea italiana e quella tedesca. Fino a venerdì scorso, infatti, nei corridoi del ministero dell'Economia regnava la convinzione che l'affare fosse ormai perduto. Ieri, però, l'agenzia Bloomberg, citando fonti vicine al dossier, si è sbilanciata nel dire che la Commissione europea darà il suo benestare alle nozze e lo farà addirittura in anticipo rispetto al termine ultimo del 4 luglio. Secondo quanto raccolto da il Giornale, però, al Mef permane ancora una certa diffidenza nel dare per chiusa la partita. Se, da un lato, la bocciatura delle nozze dovrebbe essere uscita dal novero delle possibilità, adesso il timore è che ci possa essere un nuovo rinvio della decisione con altre richieste della Ue. «L'ok alle nozze? Finchè non lo vedo non ci credo», avrebbe confidato il ministro Giancarlo Giorgetti a un interlocutore terzo. Inoltre, secondo fonti di governo, la linea è che non si accetterà nulla che risulti ulteriormente penalizzante per l'Italia. C'è insomma una certa ritrosia a dare per fatte le cose, anche perché il braccio di ferro con l'Antitrust europeo è stato duro e più volte il tavolo è stato sul punto di saltare, con il ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, che ha ripetutamente tracciato linee rosse poi da lui stesso riviste.

    Sta di fatto che dallo scorso venerdì sono successe molte cose, a partire dalle concessioni che - come ha dato conto il Giornale - sono arrivate domenica sulle rotte a lungo raggio da Fiumicino all'America del Nord, alle quali se ne sarebbero aggiunte altre all'inizio di questa settimana. Non è poi da dimenticare che, di mezzo, c'è stato il responso delle urne europee che ha rimosso uno dei maggiori ostacoli alla trattativa con l'indebolimento del presidente francese Emmanuel Macron, ora avvitato su ben altre questioni. Ha dato i suoi frutti anche il pressing esercitato dal ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini, che aveva bollato come «fatto gravissimo» qualora la Commissione avesse messo «a rischio migliaia di posti di lavoro in Italia per fare un favore ai francesi».

    In questo contesto, l'operazione che prevede l'ingresso di Lufthansa in Ita Airways con una quota del 41% attraverso un aumento di capitale riservato da 325 milioni di euro sembra essere di nuovo sul tavolo. Ma a che prezzo? Secondo quanto riporta Bloomberg, la Commissione è stata convinta da un pacchetto di misure definitive all'inizio di questa settimana, che ha risposto ai timori dell'Ue di preservare una concorrenza leale. A quanto risulta al Giornale, le concessioni fatte sugli slot di Milano Linate e sui voli a lungo raggio sono state importanti. Peraltro, se non interverranno nuove modifiche l'accordo così raggiunto sembra portare più benefici a Ita rispetto a quanti ne porterà a casa Lufthansa.
    Ma non è stato facile, tanto che tra lo stesso Mef e il partner tedesco ci sarebbero stati nuovi momenti di tensione: il punto è stato trovare una sintesi che da un lato preservasse la concorrenza, senza però ricorrere a rinunce troppo punitive per la compagnia italiana. Il responso è atteso a cavallo tra il fine settimana e l'inizio della prossima.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3865
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da FlyIce 14.06.24 15:35

    Ormai si sente tutto e il contrario di tutto.

    Che il pressing di Salvini sia servito a qualcosa è solo una velina del Giornale.
    Idem che Macron abbia tolto il veto. Ricostruzioni tutte fantasiose e poco convincenti.
    Magari invece è successo quella a cui accennava Berberi: Ursula e Giorgia si sono parlate; chissà proprio al G7.
    avatar
    DiezDrake


    Messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 14.12.23

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da DiezDrake 16.06.24 11:58

    malpensante ha scritto:
    DiezDrake ha scritto:E tutti quei bellissimi A330N dove andranno per 2/3 anni se a Chicago, Washington e SFO da Roma non potranno andare?
    In questo periodo di carenza globale di widebodies li vendi o affitti senza problemi.
    Dubito che I nostri eroi mandino in Wet Lease i loro aerei, specialmente se di LR. Piuttosto, in tempi non sospetti, avrebbero aperto rotte con l'unico senso di poter poggiare la bandierina sul mappamondo.

    Vedremo cosa la UE avrà deciso per i nostri promessi sposi, e a cosa LH metterà mano fin dall'inizio
    malpensante
    malpensante


    Messaggi : 779
    Data d'iscrizione : 22.03.19

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da malpensante 16.06.24 15:51

    Possono operare voli per conto del gruppo Lufthansa.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3865
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da FlyIce 16.06.24 23:24

    Una delle richieste dell’Antitrust EU era di tenere separato il lungo raggio ITA, che verrebbe operato in modalità stand-alone (per due anni o qualcosa del genere).
    Il settore farebbe capo ad un manager indicato dal MEF e Lufthansa non avrebbe neanche accesso ai dati.

    L’entrata nella JV atlantica di Star Alliance, dopo questo periodo, sarebbe comunque soggetta all’Antitrust, stavolta sia EU che USA.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 431
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da spanna 17.06.24 18:30

    https://www.editorialedomani.it/economia/ita-lufthansa-antitrust-giorgetti-k298xp47
    -------------------------------------------------------
    17 giugno 2024 • 16:58Aggiornato, 17 giugno 2024 • 17:38

    Bruxelle pronta a dare l’ok al pacchetto proposto dal ministero dell’Economia e da Lufthansa: verso l’ingresso di Ita Airways nel gruppo tedesco

    La Commissione europea ha adottato, a livello tecnico, un primo orientamento positivo informale sulle nozze tra Ita e Lufthansa in vista del verdetto ufficiale che sarà reso noto entro il 4 luglio.

    Di «progressi decisivi» parlano fonti «vicine al dossier» citate sia da Ansa sia dal Corriere della Sera.

    L'intesa prevede condizioni per la tutela della concorrenza nello scalo di Milano-Linate e sui collegamenti di corto e di lungo raggio, con l'apertura delle rotte alle compagnie rivali. Le proposte di Ministero economia e Lufthansa avrebbero ricevuto di fatto da Bruxelles il via libera, la scadenza per decidere formalmente resta il 4 luglio.
    L’ottimismo cauto di Giorgetti

    «Io credo che in questi giorni si sia lavorato ancora molto intensamente, duramente alle tanto sospirate nozze. Diciamo che la data è fissata, sono convocati sposi e testimoni. Tutto può accadere. In questo momento credo che convoleremo a nozze, però tutto può essere», dice il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti rispondendo da Cremona a una domanda dei giornalisti. «Però potrebbe anche non presentarsi il Don Abbondio della situazione», aggiunge.

    Sia Mef sia Lufthansa sono al lavoro per rispondere alle richieste dell'Antitrust Ue sui dettagli dell’accordo. In particolare tra i punti problematici secondo l’Antitrust europea un’eccessiva quota di mercato all’aeroporto di Milano Linate e il rischio di monopolizzare eccessivamente diverse rotte di corto e lungo raggio. In queste rotte entreranno altre compagnie. Le rinunce proposte avrebbero convinto l’autorità della concorrenza europea a dare il suo ok.

    (in aggiornamento)
    -------------------------------------
    a cosa si riferisce giorgetti? La UE ha detto si' o ha detto forse? Il web e' pieno di articoli dove e' chiaro che la UE ha detto si', non si capisce che cosa possa ancora succedere a questo punto
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3865
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da FlyIce 17.06.24 22:33

    Berber su X ripete che l’OK è acquisito e l’annuncio solo una questione di ore

    Contenuto sponsorizzato


    ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU - Pagina 8 Empty Re: ITA, Lufthansa e l’Antitrust EU

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è 25.06.24 5:01