Malpensa Insiders

News, analisi e anticipazioni su tutto quello che gira intorno a Milano Malpensa e all'aviazione civile in Italia


+3
malpensante
Mattia
I-TIGI
7 partecipanti

    ITA e Lufthansa, promessi sposi

    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3908
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da FlyIce 10.07.23 10:59

    spanna ha scritto:e' tornato il silenzio totale su ITA airways, e' un pezzo che non ci sono proclami su ricavi strabilianti ne' su puntualita' da far invidia ai giapponesi, brutto segno per la compagnia se nemmeno si parla della solita aria fritta, mi fa pensare che i conti siano talmente brutti che non sia piu' possibile ignorarli. Forse qualcosa bolle in pentola?

    Ora eventuali proclami andrebbero concordati con Lufthansa, quindi meglio tacere.
    All'interno di ITA non tanti vogliono seguire Lazzerini fuori dalla porta, anche se non sanno cosa li aspetta sotto i tedeschi.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 10.07.23 14:07

    ho ricevuto pochi giorni fa conferma da parte di un giornalista che stimo molto e che scrive di ITA/alitalia sempre in maniera molto documentata che il piano industriale attuale di ITA, elaborato da lazzerini e condiviso da LH (sic!) e' sostanzialmente fallito. Evidentemente i conti del secondo trimestre sono tali da non consentire piu' di raccontare fregnacce. A questo punto io non mi aspetto che LH entri nel capitale senza che venga elaborato un nuovo piano, attivita' che come ben sapete e' complessa ed abbisogna in ogni caso di un imprimatur da parte della politica italiana. In pratica se non succede qualcosa a breve si arrivera' a portare nuovamente i libri in tribunale a fine anno, altro che ingresso di LH.
    PS
    un importante indicatore del fallimento di ITA sara' la data dell'ultima ricapitalizzazione di 250 M€ prevista in accordo al piano lazzerini: se il versamento sara' fatto prima dell'1 settembre, e' ora di intonare il de profundis. Se sara' posticipato di qualche mese, sara' sempre fallimento, ma con un minimo di respiro in piu'.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3908
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da FlyIce 10.07.23 15:39

    spanna ha scritto:...
    un importante indicatore del fallimento di ITA sara' la data dell'ultima ricapitalizzazione di 250 M€ prevista in accordo al piano lazzerini: se il versamento sara' fatto prima dell'1  settembre, e' ora di intonare il de profundis. Se sara' posticipato di qualche mese, sara' sempre fallimento, ma con un minimo di respiro in piu'.
    E' previsto che si faccia con la prossima Assemblea dei Soci; quindi prima di settembre.

    Ho già scritto che l'ipotesi che Lufthansa rilevi ITA dal fallimento è tutt'altro che fantascienza.
    A questo giro, la politica italiana si puo' scordare prestiti ponte (o viadotto) della durata di anni.
    6 mesi, o la va o la spacca, una volta per tutte.

    Non so se in ITA questi concetti sono chiari, forse al CFO lo erano e se n'è appena andato.
    D960
    D960


    Messaggi : 515
    Data d'iscrizione : 27.03.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da D960 10.07.23 15:48

    Difficile che LH sapesse che i conti non sarebbero migliorati. In ogni caso dovranno passare per l'UE sia per creare una nuova start-up, sia per essere inglobati nell'alleanza. Sono tenuti per le palle in ogni caso, il che spiegherebbe perché scappani tutti quando la barca affonda. D'altronde, nessuno vorrebbe essere coinvolto in vicende giudiziarie per aver scialacquato in lungo e in largo.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 10.07.23 17:50

    BOOOOMMMMMMMM

    https://www.lettera43.it/ita-airways-fallimento-lazzerini-conti-assemblea-mef/
    -------------------
    Siamo al 10 di luglio e l’assemblea per l’aumento del capitale e il rinnovo del cda non è stata ancora convocata. Il motivo? Il Mef non può procedere perché la società è tecnicamente fallita. Il ministero potrebbe ricorrere all’escamotage del prestito soci. Ma Lufthansa deve fare presto.

    Ma l’assemblea di Ita Airways per l’approvazione dell’aumento di capitale e il rinnovo del cda (l’attuale è in prorogatio) quando si terrà? Entro luglio, assicuravano qualche tempo fa fonti vicine all’azienda. Siamo al 10 del mese, ma di convocazione non c’è traccia. E non ci sarà, a quanto pare. Motivo? Il Mef, ovvero l’azionista della compagnia, non può procedere con l’aumento di capitale (250 milioni, ultima tranche dei 1.350 autorizzati dalla Commissione europea) perché la società è finita in 2446, l’articolo del codice civile che obbliga a intervenire quando le perdite superano un terzo del capitale sociale, cosa che la rende tecnicamente fallita.
    Il Mef potrebbe ricorrere a un prestito soci da convertire in capitale dopo l’arrivo di Lufthansa

    Ma il suo ad Fabio Lazzerini non aveva di recente dichiarato che i conti andavano meglio? Evidentemente era un auspicio magari dovuto a un piccolo miglioramento congiunturale. La stagione estiva, che per il settore aereo parte a marzo, va bene a tutte le compagnie per motivi facili da intuire. Lazzerini però non considerava le enormi perdite dovute alla gestione operativa della compagnia che senza interventi obbligherebbero Ita a portare i libri in tribunale. E che comunque costringono il Mef a non poter completare l’aumento di capitale e convocare l’assemblea. Per ovviare a questa situazione al ministero dell’Economia stanno pensando di ricorrere a un escamotage, ovvero un prestito soci da convertire in capitale dopo l’arrivo di Lufthansa. Una soluzione molto borderline sia per il diritto societario delle Spa, sia per realtà in fase di operazioni strategiche come nel caso di Ita.
    Si profila lo spettro della vecchia Alitalia

    In questo contesto quindi è fondamentale che Lufthansa arrivi il prima possibile, altrimenti la strada è già segnata. Il tutto mentre, passato il flusso di traffico dell’estate, si profila la stagione invernale storicamente meno profittevole, è lì vedremo gli aerei a terra. Sono bastati nove mesi di gestione Lazzerini per arrivare a questo punto, pesantissimo. Qui si capisce perché l’ad si è affrettato a darsi il premio produzione e perché il direttore finanziario, Roberto Carassai, è andato via, contro una gestione che sta evocando gli spettri (e per i contribuenti italiani gli incubi) della vecchia Alitalia, di cui Lazzerini era tra l’altro già Direttore Generale.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 10.07.23 18:08

    https://www.huffingtonpost.it/economia/2023/07/10/news/lufthansa_non_puo_ancora_gestire_ita_e_gia_ci_rimette_un_sacco_di_soldi-12634173/
    -----------------------------------------
    L'affaire Ita airways rischia di diventare indigesto per Lufthansa. Chi nelle ultime ore ha incrociato Joerg Eberhart, il promesso amministratore delegato della compagnia aerea italiana, lo descrive “furioso” e “preoccupato”. A rendere insonni le notti dell'ex numero uno di Air Dolomiti, il manager tedesco che ha condotto l’intera trattativa di acquisizione, non è il caldo. E neppure (sorpresa!) gli italiani. A far arrabbiare Eberhart è la Commissione europea. La ragione: Lufthansa, dopo aver siglato il 26 maggio scorso l'accordo da 325 milioni di euro per l'acquisizione del 41 per cento di Ita, ha chiesto di poter gestire fin da subito l’ex compagnia di bandiera italiana. La Commissione però ha risposto picche. Il sì arriverà, come da prassi, solo e soltanto dopo il via libera dell'Antitrust di Bruxelles. Da qui l’ira e i timori di Eberhart: “Senza poter prendere fin da ora il comando della compagnia, senza poter cominciare a gestirla, si continueranno a perdere soldi...”.

    Nel quartier generale della compagnia tedesca a Colonia temono, insomma, che la situazione di Ita nei prossimi mesi peggiori. E che il ritorno economico dell'intera operazione sia meno vantaggioso. Anche se, come ha rivelato nei giorni scorsi l’ad uscente di Ita, Fabio Lazzerini, “le performance commerciali ed economiche sono migliori del previsto. Chiudiamo il semestre con il risultato operativo superiore del 27 per cento”. Era però seguita dolorosa ammissione di Lazzerini: “Stiamo ancora perdendo soldi...”.

    Ecco, appunto. Lufthansa voleva subito la gestione di Ita proprio per bloccare l’emorragia. Invece nisba. Tant’è che Eberhart, al contrario di quanto stabilito nella road map tedesca, non sarà nominato nei prossimi giorni amministratore delegato di Ita. Per insediarsi alla cabina di comando della compagnia area dovrà attendere la benedizione dell’Antitrust europeo.

    E qui montano i sospetti dei tedeschi, in primis del capo supremo Carster Spohr. A Colonia sono convinti che dietro il niet alla gestione immediata di Ita ci sia lo “zampino di Emmanuel Macron”. Non perché il presidente francese voglia rilanciare le ambizioni di Air France su Ita: “La compagnia francese non ha né i soldi, né la forza per prendersi la ex Alitalia”, dice una fonte che segue il dossier. Ma per impedire, sic et simpliciter, il matrimonio tra Lufthansa e Ita con l’obiettivo di frenare lo strapotere della compagnia di bandiera tedesca nei cieli. E in questa partita, secondo i tedeschi, la commissaria europea alla Concorrenza Margrethe Vestager sarebbe la “più preziosa alleata di Macron”.

    Di certo Vestager già si è fatta sentire. Ruvidamente. Nelle settimane passate i vertici della Concorrenza hanno anticipato informalmente a Ita e a Lufthansa che chiederanno “manovre correttive” per evitare distorsioni del mercato in conseguenza del matrimonio italo-tedesco. Tra queste “manovre” ci sarà la cessione di alcuni slot utilizzati adesso dalle due compagnie. Poi, una volta “liberati” i corridoi di partenza e atterraggio,  questi verranno riassegnati agli altri vettori sulla base della lista d’attesa che è abbastanza lunga. Tra i pretendenti ci sono vettori a basso costo come Easy Jet e Wizz Air. Ma anche Air France, Klm, Iberia e British air correranno a battere cassa. Nel mirino sono gli orari migliori di partenza e di atterraggio soprattutto a Fiumicino e a Linate.

    Senza gli slot più preziosi sarà difficile per Lufthansa attuare il piano di rilancio di Ita che, come spiegato dal ministro dell'Economia Giancarlo Giorgetti, prevede un aumento dei ricavi di 2,5 miliardi di euro quest’anno e di 4,1 miliardi per il 2027. Risultati cui è legata la crescita e il rinnovamento della flotta che tra quattro anni dovrebbe contare su 94 aerei contro gli attuali 71, con un’età media di cinque anni. In più la stretta dell’Antitrust europeo potrebbe limitare anche il numero di assunzioni che, dalle 4.300 unità di quest’anno grazie a 1.200 nuove entrate in corso di perfezionamento, dovrebbe salire a oltre 5.500 nel 2027.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3908
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da FlyIce 11.07.23 8:29

    Non è solo la EU a frenare, il Governo Italiano non ha voluto dare carta bianca a Lufthansa fin da subito.
    Ci sono stati un po' di tentennamenti, per ovvi motivi.

    Se l'Italia non parte convinta su questo punto, figuriamoci se la EU concede il suo nulla osta.
    Non sono per niente convinto dell'interesse dei francesi, anche il modo in cui la frase è riportata nell'articolo è piuttosto fumoso.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3908
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da FlyIce 11.07.23 8:54

    spanna ha scritto:BOOOOMMMMMMMM

    https://www.lettera43.it/ita-airways-fallimento-lazzerini-conti-assemblea-mef/
    -------------------
    ...
    Il Mef potrebbe ricorrere a un prestito soci da convertire in capitale dopo l’arrivo di Lufthansa
    ...
    In realtà non puo': sarebbe aiuto di Stato, va approvato dalla EU e non credo che possano andare oltre quanto già autorizzato (i famosi 1350 milioni).

    Il problema vero è se i 250 milioni rimanenti non bastassero, allora la situazione diventa davvero spinosa.
    Devo farmi bene i calcoli perchè tra capitale effettivo, riserve ecc ... la situazione è meno lineare di quello che sembra.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 11.07.23 16:41

    https://www.veritaeaffari.it/trasporti/ita-e-la-vendita-con-la-molla-ai-tedeschi-di-lufthansa-11-luglio-2023/
    Ita e la vendita con la molla ai tedeschi di Lufthansa

    Lufthansa compra il 41% di Ita per 325 milioni. Anzi no. Perché se ci ripensa, a date condizioni, ha il diritto a riavere tutto indietro. E’ questa l’opzione a favore dei tedeschi fissata nell’accordo di cessione della compagnia aerea italiana all’azienda tedesca. Una vendita con la molla che ricorda da lontano quella che Fincantieri tentò, invano, con i francesi dei Chantier de l’Atlantique, rimasti poi nelle mani di Parigi in quanto ritenuti strategici per il Paese transalpino.

    In una nota riservata dei legali del Ministero dell’economia sul contratto Ita-Lufthansa, che Verità&Affari ha potuto visionare, si evidenzia che i tedeschi hanno tutto il diritto di tirarsi indietro in due casi. Il primo se viene riscontrata una continuità aziendale fra l’ex Alitalia e Ita. Il secondo è nella circostanza in cui le cause degli ex dipendenti Alitalia impongano ad Ita di assorbire gli ex lavoratori della compagnai di bandiera italiana. Due circostanze che si sono già manifestate nella sentenza del tribunale di Roma che ha dato ragione a 77 ex dipendenti Alitalia che dovranno ora, salvo appello, essere assunti dalla compagnai guidata da Fabio Lazzerini.
    “E’ previsto che laddove tali eventi i verifichino, successivamente alla data di esecuzione, Lufthansa avrà diritto di recedere da Ita e di ricevere, a totale rimborso, l’ammontare dell’intero investimento effettuato in Ita sino a tale data” si legge nella nota dello studio legale Gianni&Origoni, datata 14 giugno. Nessuna indicazione è però fornita sulle modalità e le conseguenze di questo eventuale recesso.
    I dettagli dell’operazione

    Lufthansa entrerà nel capitale di Ita con un aumento di capitale riservato da 350 milioni. Ma l’operazione avverrà “previsa sottoscrizione da parte del MEF di un ulteriore aumento di capitale nella società pari a 250 milioni”. Segno che Ita ha immediatamente bisogno di liquidità per andare avanti. E non potrebbe essere altrimenti visto che la pardita 2022 è stata di circa 498 milioni.
    La dismissione completa della partecipazione da parte del Tesoro avverrà al più tardi entro il 2033 attraverso un’opzione di acquisto riconosciuta a Lufthansa e una di vendita nelle mani del MEF. Intanto il ministero guidato da Giancarlo Giorgetti manterrà una partecipazione in Ita cui “sarà garantita una governance idonea a una gestione della società improntata ad assicurare il conseguimento degli obiettivi del piano industriale” si legge nel documento. E cioè con “il preminente coinvolgimento di Lufthansa nella gestione di Ita e un potere di controllo sulla gestione da parte del Mef.
    La sensazione è che i tedeschi non siano convinti del buon fine dell’operazione

    Temono che la magistratura italiana possa effettivamente riconoscere la continuità aziendale fra l’ex Alitalia e Ita. Con tutte le conseguenze del caso per le oltre 1300 cause ancora in corso. “Da questa nota legale si evince che Lufthansa compra delle opzioni di acquisto e non delle quote di Ita”spiega Antonio Amoroso, segretario nazionale della Cub trasporti.

    “Emerge la subalternità non solo di un’azienda pubblica, al 100% del Mef, ma addirittura del Mef  e del goerno Italiano. Lufthansa si ritira in qualsiasi momento addirittura se i lavoratori dovessero avere giustizia” riprende. “Il vettore tedeco può fare marcia indietro nel caso in cui ci siano dei ripensamenti da parte della comunità europea sulla questione della continuità senza peraltro alcuna data. E’ imbarazzante che il Mef possa stilare un accordo del genere in cui in qualche misura si subalterna l’esercizio del diritto nei tribunali alla soluzione di un problema che riguarda la collettività. E cioè il possesso di una compagnia aerea che può servire la mobilità dei cittadini e lo sviluppo dei flussi turistici. Infine è paradossale che questa nota sia stata depositata da Ita in tribunale proprio per condizionare i magistrati a respingere le richieste di assunzioni” conclude.
    Non solo. Sullo sfondo resta anche la questione degli slot

    Se da un lato il legame fra l’ex compagnia di bandiera e Ita rischiano di appesantire il bilancio in termini di costo del lavoro, dall’altro assicurano la correttezza nel passaggio di mano degli slot che appartenevano ad Alitalia. Di qui le tensioni che emergono dal documento. E l’impressione che la partita, in attesa del via libera di Bruxelles, sia tutt’altro che chiusa. Tanto più che il destino di Ita e dell’operazione Lufthansa si intreccia con le ambizioni della commissaria alla concorrenza, Margrethe Vestager, che punta ai vertici della Banca Mondiale. Un posto di altissimo livello per il quale sono necessari solidi sponsor come il presidente francese Emmanuel Macron, che vede male l’operazione Ita-Lufthansa perchè ritiene possa danneggiare la compagnia franco olandese AirFrance-klm.
    malpensante
    malpensante


    Messaggi : 790
    Data d'iscrizione : 22.03.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da malpensante 13.07.23 8:16

    Veramente un articolo da neurodeliri, ispirato dal peggio del mondo sindacale.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 13.07.23 10:42

    posto che maurizio belpietro - direttore di verita' e affari - non mi pare un tipo appiattito sui sindacati, nemmeno quando li cita, posto che nemmeno io, per il lavoro che faccio, non sono appiattito sui sindacati, ma vorrei capire esattamente qual e' la parte neurodelirante riferibile ai sindacati. Nemmeno io sono d'accordo con il 100% di quello che c'e' scritto nell'articolo, ma alcune parti le trovo assolutamente pregevoli per il loro contenuto informativo, per questo motivo ho deciso di riportare l'articolo
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3908
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da FlyIce 13.07.23 13:20

    I "deliri sindacali" sono molto simili ai deliri della politica e aiutano a capire che aria tira.

    E' inutile far finta che ormai tra ITA e LH "hanno firmato"; non è cosi' e ci sono ancora moltissime possibilità per far naufragare l'accordo e i molti che sono contrari, non se le lasceranno sfuggire.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 13.07.23 19:06

    i motivi che possono impedire l'esecuzione degli accordi, per quanto attualmente noto, mi pare che siano 4:
    1) non riconoscimento della discontinuita' aziendale tra alitalia e ita: ovviamente la decisione ce l'hanno in mano i giudici, italiani ed eventualmente anche europei
    2) obbligo a riassumere i dipendenti alitalia: anche qui e' una decisione in mano ai giudici, e mi sembra comunque un sottoprodotto del punto 1, cioe' della mancata discontinuita' tra alitalia e ita.
    3) condizioni inaccettabili imposte dalla commissione europea per concedere il via libera all'acquisto di ita da parte di LH: qui e' la vestager che decide, magari influenzata dalla politica europea. E' possibile in linea teorica ma in pratica piu' della cessione di qualche slot di LIN non credo che la commissione europea vada a richiedere, per cui mi pare l'alternativa meno probabile.
    4) fallimento economico di ITA che costringa a portare i libri in tribunale prima che la UE dia il via libera all'acquisto. Ecco questo mi sembra gia' piu' probabile, e comunque le leve le ha in mano il buon lazzerini, e' lui che e' responsabile del risultato.
    Se quello che scrivo e' giusto, gli unici attori in grado di determinare in pratica la non attuazione degli accordi ITA e LH sono i giudici, lazzerini e la verstager, quindi gli altri eventualmente interessati possono guardare ma non hanno nessuna possibilita' di influenzare la cosa. Non solo non hanno possibilita' di influenzare la cosa, ma non hanno nemmeno interesse a far fallire l'accordo, perche' questo avrebbe conseguenze molto pesanti su ITA e sul suo futuro. Bisognerebbe essere cretini per non accorgersi che o ita si attacca alla ciambella di salvataggio di LH oppure affoga. E se rinasce, rinasce ancor piu' piccola di quello che e' ora, con meno aerei, meno dipendenti e meno slot a linate.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3908
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da FlyIce 13.07.23 21:45

    Ce n’è un quinto che li batte tutti: il MEF decide per qualsiasi motivo di fare marcia indietro. Paga una penale a Lufthansa e tanti saluti.

    I 4 sopra sono quelli buoni per i tedeschi. Gli italiani hanno in mano il jolly.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3908
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da FlyIce 14.07.23 9:03

    Altra intervista a Lazzerini.
    Questa è molto piu' su Lazzerini che su ITA.
    La mia impressione è che l'abbia sfruttata per una auto-promozione.
    Su ITA le solite balle: i migliori qui, i primi là ... la digitalizzazione ecc...

    https://bfcvideo.com/2023/07/12/forbes-quality-leaders-puntata-11/
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 14.07.23 9:58

    FlyIce ha scritto:Ce n’è un quinto che li batte tutti: il MEF decide per qualsiasi motivo di fare marcia indietro. Paga una penale a Lufthansa e tanti saluti.

    I 4 sopra sono quelli buoni per i tedeschi. Gli italiani hanno in mano il jolly.
    quel jolly li' ce l'hanno in mano anche i tedeschi, ma sia per i tedeschi sia per gli italiani non credo che ad usarlo possano essere gli stessi che hanno firmato l'accordo, perderebbero la faccia e perderebbero credibilita'. Certo se al MEF andasse qualcun altro (meglio ancora se mettessero qualcun altro al posto di meloni, ma per quest'anno mi sembra poco probabile) o se al posto di spohr mettessero qualcun altro e' una possibilita'.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 14.07.23 10:25

    https://www.lettera43.it/ita-lazzerini-mardegan-caldaroni-carassai-faggiani/

    Arrivano due Lazzerini boys in sostituzione dei due manager forti che hanno lasciato Ita Airways. Al posto di Nicolò Mardegan, capo della comunicazione e dell’istituzionale passato in Enel con lo stesso ruolo, arriva Pietro Caldaroni, che in Alitalia coordinava le relazioni istituzionali. Inizialmente era atteso Maurizio Sberna, che aveva già l’ok del Mef. Ma l’ad di Ita, Fabio Lazzerini, si è messo di traverso con la scusa che in questo momento di trattativa con Lufthansa non valeva la pena prendere una figura esterna.

    Stesso ragionamento fatto per il direttore finanziario: inutile chiamare qualcuno dall’esterno visto che di qui a poco, se tutto filerà liscio, dovrebbero essere i tedeschi a prendere in mano la gestione. Così nella poltrona che fu del direttore finanziario Roberto Carassai si siederà un altro giovane manager, Claudio Faggiani, un passato in Wind e poi anche lui in Alitalia.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3908
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da FlyIce 20.07.23 15:38

    Sembra sia arrivato il momento per Lazzerini di fare la valige.
    Presto la “startup” che i giudici considerano in continuità con Alitalia in A.S. perderà il suo papà.

    Svolta in Ita Airways, oggi l’azzeramento del Cda. Via l’ad Lazzerini

    Il cambiamento dopo l’ingresso di Lufthansa. Il manager non sarà sostituito e non rimarrà nemmeno come direttore generale


    TORINO. Svolta in Ita Airways: a due mesi dalla firma dell’accordo con cui Lufthansa ha rilevato il 41% della compagnia erede di Alitalia, nel pomeriggio di oggi verrà azzerato il cda. L’esclusione più pesante è quella dell’amministratore delegato Fabio Lazzerini, protagonista del risanamento dell’azienda, che nelle previsioni avrebbe dovuto lasciare solo tra qualche mese, quando sarà arrivato l’ok definitivo all’operazione da parte della Commissione europea. Il manager non sarà sostituito e non rimarrà nemmeno come direttore generale. Il presidente Antonino Turicchi, uomo vicinissimo al ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, avrà maggior margine di manovra.

    Il nuovo cda sarà costituito da soli tre membri, tutti espressione del Tesoro: gli uomini di Lufthansa arriveranno solo dopo l’ok dell’Ue. Anche se è chiaro che il dialogo con i tedeschi anche sulla gestione della operativa dell’azienda è già iniziato.

    https://www.lastampa.it/economia/2023/07/20/news/svolta_in_ita_airways_verso_lazzeramento_del_cda_via_lad_lazzerini-12955920/
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 20.07.23 16:55

    https://www.ilmessaggero.it/economia/news/ita_azzerato_il_cda_lazzerini_al_suo_posto_benassi_come_dg-7531288.html
    ------------------------------------------


    Svolta improvvisa al vertice di Ita Airways, in vista della partnership con Lufthansa. Oggi pomeriggio si dimetterà il cda con l'uscita anticipata di Fabio Lazzerini che era l'ad e non resta nemmeno come direttore generale, nel segno di una dfiscontinuità immediata. Presidente resterà Antonino Turicchi, manager di lungo corso, ben visto dal governo,  alla guida operativa, secondo quanto risulta al Messaggero.it, andrà Andrea Benassi, oggi Chief of Network, Fleet and Alliances della compagnia, con il grado di direttore generale. Nella cabina di guida sarà affiancato da Francesco Presicce, chief Technology officer che avrà il ruolo di accountable manager, cioè avrà la responsabilità dei voli.

    Il nuovo cda sarà formato da tre membri rispetto ai cinque attuali: Turicchi e due uomini del Tesoro, in attesa che l'Europa autorizzi l'ingresso di Lufthansa in tre step.

    Il 25 maggio è stato siglato il signing fra il Tesoro e il vettore tedesco: Lufthansa acquisirà il 41% di Ita attraverso un aumento di capitale di 325 milioni di euro. Poi con un altro aumento Lufthansa salirà al 90% e al rispetto di alcuni parametri sulle performance, verserà altri 100 milioni per acquisire il 100%. Il Tesoro ha creato un fondo di dotazione di salvataggio in 1,350 miliardi di cui 1,1 miliardi versati, ne restano 250 milioni da immettere a breve.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3908
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da FlyIce 20.07.23 17:14

    spanna ha scritto:

    Svolta improvvisa al vertice di Ita Airways,…  alla guida operativa, secondo quanto risulta al Messaggero.it, andrà Andrea Benassi, oggi Chief of Network, Fleet and Alliances della compagnia, con il grado di direttore generale. Nella cabina di guida sarà affiancato da Francesco Presicce, chief Technology officer che avrà il ruolo di accountable manager,...

    Tutto tranne che una svolta.
    Al posto di Lazzerini, un uomo di Lazzerini, forse addirittura due.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 20.07.23 18:21

    secondo me se lazzerini fosse cacciato sarebbe un bel segnale di discontinuita', non tanto dalla persona, cosa che importa poco, quanto dal suo orrendo piano industriale. Vorrebbe dire che al MEF hanno capito che quel piano industriale e' un disastro totale e che vogliono che LH cambi rotta. Cambiare rotta come e per fare cosa, si vedra'. E pensare che il lazzero va in giro a dire per tutta l'europa che LH condivide il suo piano industriale. Altroche' condividere, ormai nemmeno il MEF ci crede piu'. Certo se il piano industriale fosse ritenuto ancora valido non lo avrebbero cacciato ma al massimo solamente ridimensionato, magari col ruolo di direttore generale o giu' di li', in fin dei conti se il piano e' buono i risultati cattivi dipendono da una gestione non all'altezza, invece cosi' pare proprio una punizione solenne, come quella che il piano di merxa che ha elaborato richiede.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 20.07.23 18:27

    malpensante
    malpensante


    Messaggi : 790
    Data d'iscrizione : 22.03.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da malpensante 20.07.23 20:23

    L’allontanamento di Lazzerini e la nomina di tre consiglieri d’amministrazione senza deleghe, in attesa dell’arrivo si un AD di nomina tedesca, significa che il piano LH prosegue la sua marcia come annunciato.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 21.07.23 12:40

    https://www.dagospia.com/rubrica-4/business/ldquo-ita-rdquo-si-consuma-rsquo-ennesimo-scazzo-maggioranza-361173.htm
    ---------------------------------------------------------
    Estratto dell’articolo di Gabriele De Stefani per “la Stampa”

    Tutti a casa i consiglieri di amministrazione, nuovo board con soli tre membri e fine anticipata del mandato dell'ad Fabio Lazzerini. A due mesi dal passaggio del 41% delle quote a Lufthansa, Ita Airways cambia quasi tutti i suoi vertici. Al timone della compagnia erede di Alitalia resta l'uomo di fiducia del ministro Giancarlo Giorgetti: il presidente Antonino Turicchi, che ora rileverà le deleghe di Lazzerini.

    I consiglieri saranno solo tre: il presidente, appunto, e poi Valeria Vaccaro e Francesco Spada, due funzionari del ministero dell'Economia. Così – spiega una nota – si tiene spazio per i due amministratori che dovranno essere indicati dal socio tedesco.

    L'assemblea di ieri è scivolata via senza tensioni: unanime riconoscimento della bontà del lavoro svolto nella fase di startup della compagnia, plauso a Lazzerini per i conti in ordine e gli obiettivi centrati. Le tensioni, semmai, erano venute a galla alla vigilia della svolta. Da una parte il Tesoro a guida leghista, dall'altra Fratelli d'Italia: Giorgetti, di sponda con Turicchi, ha voluto anticipare il cambio di rotta, con una mossa sgradita al partito della presidente del Consiglio.

    L'uscita di scena del cda […] era prevista infatti tra qualche mese, quando la Commissione europea avrà approvato l'operazione che consegnerà la governance della compagnia (e successivamente la maggioranza del pacchetto azionario) ai tedeschi. Che però, fatalmente, già sono coinvolti nelle decisioni più importanti e ora lo saranno ancora di più.

    Il contratto prevede per il biennio 2023-24 che Lufthansa acquisisca una partecipazione pari al 41% del capitale sociale di Ita a fronte di un investimento di 325 milioni di euro. Il gruppo di Colonia ha l'opzione, poi, di acquisire tutte le azioni rimanenti in un secondo momento. Il Tesoro si è impegnato in un aumento di capitale di 250 milioni di euro, terza e ultima tranche del finanziamento complessivo da 1,35 miliardi di euro già autorizzato dall'Ue.

    A testimoniare le tensioni per la svolta sancita ieri, anche il rifiuto del consigliere uscente Ugo Arrigo. Il professore esperto di aerei e di partecipate, considerato vicino al sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giovanbattista Fazzolari, ha detto no alla conferma in segno di distanza dal nuovo corso. Un nuovo corso che sarà inevitabilmente provvisorio, ma nemmeno troppo.

    […] Lufthansa ha avviato il dialogo con Bruxelles […]. Serviranno diversi mesi per portare al traguardo il passaggio di consegne e ora la fase transitoria sarà tutta nelle mani di Turicchi […]. […] Il futuro pare già scritto: Lufthansa ha in serbo la nomina ad amministratore delegato di Joerg Eberhart, ex numero uno di Air Dolomiti.

    Nell'assemblea di ieri votata anche la richiesta danni ad Alfredo Altavilla, l'ex presidente allontanato per i veleni sulla trattativa per la privatizzazione. Il manager ha fatto causa e quantificato in 4,1 milioni il risarcimento che l'azienda dovrebbe riconoscergli per il licenziamento, ora Ita presenta una "riconvenzionale". Formalmente non si tratta di un'azione di responsabilità, ma nella sostanza cambia poco: parte una contro-richiesta di 640 mila euro a cui aggiungere danni di immagine da quantificare successivamente.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da spanna 21.07.23 12:45

    traduzione: per la meloni va tutto bene cosi', non c'e' ragione di mandar via il lazzero, tanto i costi sono a posto e gli obiettivi sono centrati. Per giorgetti invece le cose non vanno affatto bene e tenersi ancora il lazzero significherebbe mettere in pericolo l'ingresso di LH, per cui andava cacciato. Arrigo si e' evidentemente accodato al carro sovranista.

    Contenuto sponsorizzato


    ITA e Lufthansa, promessi sposi - Pagina 5 Empty Re: ITA e Lufthansa, promessi sposi

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è 21.07.24 8:11