Malpensa Insiders

News, analisi e anticipazioni su tutto quello che gira intorno a Milano Malpensa e all'aviazione civile in Italia


    ITA verso accordo con la UE

    malpensante
    malpensante

    Messaggi : 417
    Data d'iscrizione : 22.03.19

    ITA verso accordo con la UE Empty ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da malpensante 15.07.21 11:57

    Alitalia: raggiunto accordo tra Governo e Commissione Ue per il varo di Ita
    15 luglio 2021

    Destinata a prendere il posto della compagnia di bandiera (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 15 lug - Aria di svolta sulla vicenda Alitalia. Secondo quanto risulta a Radiocor, e' stato raggiunto questa mattina un accordo tra il Governo e la Commissione europea per il varo di Ita, destinata a prendere il posto della compagnia di bandiera.

    Dopo una notte di lavoro per gli uffici tecnici che si occupano della nuova Alitalia, protagonisti i funzionari di Mef, Mise e Ministero delle Infrastrutture con i colleghi della Commissione europea, e' stata messa a punto la lettera formale, su cui mancano sono le firme.

    Come previsto, la nuova Ita partira' a meta' ottobre. Il pacchetto di interventi prevede una discontinuita' totale e interviene su riduzione dei costi, slot e aerei in flotta.

    Nessuna sorpresa, la discontinuita' di Ita sara' totale come richiesto dalla commissaria Vestager. 'Non so se sara' questa la settimana chiave, ma siamo vicini a un punto decisivo', aveva dichiarato lunedi' detto Fabio Lazzerini, amministratore delegato di Ita, rispondendo a una domanda sui tempi di partenza della nuova compagnia, nel corso di un evento organizzato da Enav per celebrare i 40 anni di attivita'.


    https://www.ilsole24ore.com/radiocor/nRC_15.07.2021_10.46_24010240
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 3275
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da I-TIGI 15.07.21 12:10

    Ne parlavamo ieri sera a cena, discontinuità totale, o prendere o lasciare quanto richiesto dalla EU la quale vince.
    Addio codice, diritti slot ed altro e visto che Lazzerini sul lungo raggio non ha fretta per anni ecco che avremo una Aegean con la differenza che nel vettore greco il loro commerciale funziona, in ITA se sarà quello Alitalia auguri.
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 2194
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da FlyIce 15.07.21 12:12

    Si va verso una discontinuità totale, quindi come la EU ha sempre chiesto.
    Saranno dolori, ma abbiamo già ben spiegato cosa vuol dire questo.

    Attenzione che la frase è 'siamo vicini a un punto decisivo'.
    Frasi simili le sentiamo da mesi.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 3275
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da I-TIGI 15.07.21 12:32

    Ah beh senza le firme per ora diamola buona.
    Articoli dal Messaggero e Corriere nella in merito? Strano
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 2194
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da FlyIce 15.07.21 12:33

    I-TIGI ha scritto:Ah beh senza le firme per ora diamola buona.
    Articoli dal Messaggero e Corriere nella in merito? Strano
    Da verificare, ho trovato su Il Giorno:
    https://www.ilgiorno.it/economia/caso-alitalia-accordo-governo-ue-a-ottobre-parte-la-nuova-compagnia-ita-1.6593881
    avatar
    kl63

    Messaggi : 64
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da kl63 15.07.21 13:47

    Per i diritti non c'è problema, primo perché lo stato tenderà a riassegnarli ad ITA, secondo perché, defunta Air Italy, non vedo quale compagnia lato Italia potrebbe farne richiesta. Per gli slot su Linate si dovrebbe ripartire da zero, ma farà parte degli accordi la riduzione degli slot.
    D960
    D960

    Messaggi : 384
    Data d'iscrizione : 27.03.19

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da D960 15.07.21 14:13

    kl63 ha scritto:Per i diritti non c'è problema, primo perché lo stato tenderà a riassegnarli ad ITA, secondo perché, defunta Air Italy, non vedo quale compagnia lato Italia potrebbe farne richiesta.

    Neos no?
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 2194
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da FlyIce 15.07.21 14:14

    D960 ha scritto:
    kl63 ha scritto:Per i diritti non c'è problema, primo perché lo stato tenderà a riassegnarli ad ITA, secondo perché, defunta Air Italy, non vedo quale compagnia lato Italia potrebbe farne richiesta.
    Neos no?
    Loro si sono mossi in modo attento e senza andare in sovrapposizione con Alitalia/ITA: puntano a Milano che viene lasciata scoperta dalla compagnia di stato.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 3275
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da I-TIGI 15.07.21 15:45

    Di fatto ITA dovrà partire da zero in tutto, altro che I trapassi diretti ed impallinare la EU che sentivamo sino a poco tempo fa.
    Sara’ bene che Alitalia la chiudano prima del 31 ottobre dato che oltre quella data meglio non atterrare a Milano ma anche a Roma.
    Ecco, anche se in ritardo, il Corriere:

    https://www.google.it/amp/s/www.corriere.it/economia/aziende/21_luglio_15/alitalia-smette-volare-14-ottobre-ok-bruxelles-italia-trasporto-aereo-84675c28-e562-11eb-b02e-abf05f14a13d_amp.html

    Stralci:

    Gli uffici della Vestager ricordano però che i contatti con Roma proseguono per assicurarsi che l’avvio della newco sia coerente con le norme previste in materia di aiuti di Stato.
    ———-

    Le rotte e i ricavi
    I dipendenti potrebbero salire qualora ITA si aggiudicasse le gare bandite da Alitalia relative alle attività di handling (2.650-2.700 in più) e manutenzione (1.100-1.250). La rete di collegamenti conterà 45 destinazioni e 61 rotte che diventeranno rispettivamente 74 e 89 nel 2025. Infine sul lato economico ITA spiega che il piano industriale è stato approvato prevedendo un fatturato che nel 2025 raggiungerà 3.329 milioni di euro, con un risultato economico (Ebit) di 209 milioni di euro e un pareggio operativo da realizzarsi entro il 3° trimestre del 2023.
    ———-

    Rotte e ricavi proprio non si può sentire, semmai rotte e perdite dato che il piano industriale (mini piano) e’ in perfetta continuità con le varie Alitalia ma la EU non può intervenire sulla incapacità di certi personaggi.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 3275
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da I-TIGI 15.07.21 16:06

    Sempre dal Corriere:
    La newco decollerà con 52 aerei (45 per i voli brevi e medi, 7 per quelli intercontinentali) e salirà a 78 nel 2022.
    ——
    Dai 47 si tornerebbe ai 52, l’Europa trema…7 di lungo raggio (puntando all’ intercontinentale..) che tra l’altro continueranno ad usare la metà come cargo e per giunta sempre su MXP su cui vi sputano sopra, fuffa il piano flotta al 2025, roba da slide di Lazzerini e basta.
    Di fatto per una nazione da 60 mil di abitanti e con una delle aree più ricche d’Europa (nord Italia) di ITA possiamo farcene a meno data che nasce già troppo costosella essendo statale al 100%.


    Ultima modifica di I-TIGI il 15.07.21 17:11 - modificato 1 volta.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 3275
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da I-TIGI 15.07.21 17:07

    Alitalia, ITA prevede pareggio operativo entro terzo trimestre 2023

    Il CdA ha approvato le linee del Piano Industriale 2021-2025

    https://www.google.it/amp/s/www.teleborsa.it/AMP/News/2021/07/15/alitalia-ita-prevede-pareggio-operativo-entro-terzo-trimestre-2023-101.html

    … un pareggio operativo da realizzarsi entro il terzo trimestre del 2023. Sono i dati economici contenuti nel Piano Industriale 2021-2025 illustrato dall'amministratore delegato Fabio Lazzerini e approvato dal CdA della società.

    -
    ITA verso accordo con la UE 63020e10

    “Entro” il terzo trimestre 2023, Save the date!


    Ultima modifica di I-TIGI il 15.07.21 17:14 - modificato 1 volta.
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 2194
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da FlyIce 15.07.21 17:14

    Le info vengono da un comunicato stampa di ITA che vi riporto qui:

    Comunicato stampa ITA

    Il Cda di ITA Spa, riunitosi oggi sotto la presidenza di Alfredo Altavilla, ha approvato le linee del Piano Industriale 2021-2025, illustrato dall'Amministratore Delegato e Direttore Generale Fabio Lazzerini.

    Il progetto industriale include le variazioni richieste dalla Commissione Europea nel corso delle interazioni dei mesi scorsi con il Governo italiano. In data 15 luglio, infatti, la Commissione europea ha inviato alle Istituzioni italiane una lettera nella quale ha valutato positivamente il Piano Industriale di ITA, come modificato a seguito delle interlocuzioni avvenute, la cui sostenibilità è stata confermata anche da pareri di congruità (MEOP Market Economy Operator Principle, criterio che valuta se l'azionista pubblico si comporta come un investitore privato) rilasciati dagli advisor indipendenti Mediobanca e Kearney.

    A seguito dell'interazione fra il Governo italiano e la Commissione europea, il Piano Industriale di ITA, sviluppato con il supporto di Rothschild, BCG ed EY, recepisce i seguenti elementi di discontinuità:

    ITA potrà acquisire tramite una negoziazione diretta con Alitalia in Amministrazione Straordinaria gli asset necessari per gestire il settore volo ("Aviation");
    Il brand Alitalia sarà ceduto attraverso una gara pubblica, bandita e gestita da Alitalia in Amministrazione Straordinaria, alla quale ITA parteciperà in quanto ritiene il brand elemento imprescindibile nella realizzazione del suddetto Piano;
    Le attività comprese nel settore "Ground Handling" saranno cedute attraverso una gara pubblica, bandita e gestita da Alitalia in Amministrazione Straordinaria, alla quale ITA ha la facoltà di partecipare quale azionista di maggioranza di una nuova società, insieme ad altri partner. Anche le attività comprese nel settore "Manutenzione" verranno cedute attraverso una gara pubblica alla quale ITA ha la facoltà di partecipare come partner di minoranza di una nuova società, affiancando altri investitori.
    Fino all'aggiudicazione di queste due gare, Alitalia potrà erogare servizi di handling e di manutenzione a ITA attraverso contratti di fornitura;

    ITA partirà con una dotazione di slot coerente con la dimensione iniziale della propria flotta, mantenendo l'85% degli slot oggi detenuti da Alitalia sull'aeroporto di Milano Linate e il 43% degli slot su Roma Fiumicino, aeroporto, quest'ultimo, meno congestionato di Linate e con una maggiore disponibilità di bande orarie da poter acquisire per sostenere la crescita dei voli prevista nell'arco di piano.
    Non potendo partecipare alla gara pubblica che Alitalia in Amministrazione Straordinaria bandirà e gestirà per la cessione degli asset legati al proprio programma di fidelizzazione, ITA ha intenzione di dotarsi sin da subito di un nuovo programma di loyalty efficiente, moderno, orientato alle esigenze dei clienti e che consenta un maggiore accesso all'offerta della compagnia e dei propri partner.
    L'approvazione del Piano da parte del CdA costituisce il presupposto affinché l'Assemblea dei soci possa deliberare sull'iniziale aumento di capitale di 700 milioni di euro grazie al quale ITA avrà a disposizione la dotazione finanziaria indispensabile per l'acquisizione degli asset, nonché per il completamento del processo di rilascio delle certificazioni necessarie per la commercializzazione dei biglietti - prevista a partire dal 15 agosto - e per l'avvio dell'attività operativa dal prossimo 15 ottobre.

    Le interlocuzioni fra le Istituzioni italiane e la Commissione europea non hanno modificato l'impianto generale del Piano Industriale che rimane fondato su tre principali obiettivi:

    creare un vettore aereo efficiente, innovativo, che diventi il punto di riferimento nel garantire al Paese una connettività di qualità tesa a incentivare il turismo e il commercio con l'estero. Una compagnia che metta al centro della propria strategia il miglior servizio ai clienti (attraverso una forte digitalizzazione di processi che assicurino una esperienza best in class e servizi personalizzati), coniugato alla sostenibilità, declinata nel suo aspetto ambientale (nuovi aerei green e tecnologicamente avanzati, utilizzo di carburanti sostenibili), sociale (uguaglianza e inclusione per una compagnia gender less) e di governance (integrazione della sostenibilità nelle strategie e nei processi interni);
    sviluppare una rete di alleanze mirata a rafforzare la connettività sulle direttrici internazionali più richieste dal mercato e ad assicurarsi le migliori sinergie commerciali e industriali. In particolare, ITA ha già avviato un processo di beauty contest per l'individuazione del partner strategico di lungo termine, consapevole dell'assoluta centralità dell'alleanza per ampliare il proprio raggio di azione, aumentare le prospettive di crescita e occupazione, e garantirsi un futuro profittevole;
    ancorare l'avvio delle attività e delle strutture operative alla realtà dell'attuale contesto, tenendo pertanto in considerazione che nel primo anno di piano la compagnia si troverà ad operare ancora in una fase di uscita dalla pandemia. Lo sviluppo dell'azienda sarà perseguito con gradualità e prudenza per assicurare all'azionista pubblico un efficiente uso del capitale tale da consentire un ritorno economico su quanto investito, in linea con il mercato. Il piano si conferma come strutturalmente modulare e dinamico in modo da intercettare con velocità opportunità di sviluppo conseguenti ad una ripresa del traffico più veloce rispetto alle previsioni.

    Di seguito sono riportati i principali aspetti del Piano Industriale approvato oggi.

    Flotta
    All'avvio delle proprie attività, ITA opererà con una flotta di 52 aerei di cui 7 wide body e 45 narrow body. Già nel 2022 la flotta crescerà fino a 78 aeromobili (+26 sul 2021) di cui 13 wide body (+6 sul 2021) e 65 narrow body (+20 sul 2021). Dal 2022 è previsto l'inizio dell'inserimento in flotta degli aeromobili di nuova generazione che sostituiranno progressivamente i velivoli di vecchia tecnologia. A fine 2025 la flotta crescerà sino a 105 aerei (23 wide body e 82 narrow body), con 81 aeromobili di nuova generazione (pari al 77% della flotta totale) che consentiranno di ridurre significativamente l'impatto ambientale e ottimizzare efficienza e qualità dell'offerta.

    ITA ha previsto, nell'arco di piano, di confluire su un solo partner strategico per gli aerei, così da eliminare la complessità e le inefficienze derivanti dall'operare una flotta composta di aerei di diversi produttori. Con i principali partner sono in corso discussioni con l'obiettivo di una rapida conversione della flotta che ITA erediterà da Alitalia verso una nuova generazione di aerei più environmental-friendly.

    Persone
    ITA avvierà le proprie operazioni nel 2021 con un numero di dipendenti, assunti per gestire l'attività "Aviation", pari a 2.750-2.950, che salirà a fine piano (2025) a 5.550-5.700 persone. Tutte le persone verranno assunte con un nuovo contratto di lavoro che assicuri maggiore competitività e flessibilità nel confronto con altri operatori del settore.

    Qualora ITA si aggiudicasse le gare bandite da Alitalia in Amministrazione Straordinaria relative alle attività di "Ground Handling" e "Manutenzione", è previsto a conclusione del piano (2025) l'impiego di fino a 2.650-2.700 risorse per la parte "Ground Handling" e di 1.100-1.250 risorse nell'area che attiene alla manutenzione.

    Network
    L'avvio delle operazioni di ITA sarà concentrato per la maggior parte su rotte scelte in base alla loro profittabilità, a cui si aggiunge un numero selezionato di rotte che, anche se non immediatamente redditizie, sono considerate investimenti per assicurare nel medio periodo una presenza sostenibile su mercati di interesse per il Paese.

    ITA focalizzerà la propria attività sull'hub di Fiumicino e sull'aeroporto di Milano Linate, dove si posizionerà come la compagnia aerea di riferimento per il traffico business e leisure.

    All'avvio delle attività, la compagnia servirà 45 destinazioni con 61 rotte che saliranno a 74 destinazioni e 89 rotte nel 2025, a conclusione del processo di ribilanciamento dei voli verso il settore del lungo raggio che ha l'obiettivo di colmare il gap di connettività del Paese.

    Sulla rete di lungo raggio, nella stagione IATA Winter 2021 ITA opererà collegamenti su New York (da Roma e Milano), Tokyo Haneda, Boston e Miami (tutte e tre da Roma), ma già con la stagione IATA Summer 2022 la compagnia prevede di avviare nuovi voli su San Paolo, Buenos Aires, Washington e Los Angeles.

    Sulla rete di breve e medio raggio ITA prevede di operare alla partenza collegamenti da Fiumicino e da Linate con le principali destinazioni europee (tra cui Parigi, Londra, Amsterdam, Bruxelles, Francoforte, Ginevra, con previsione di incrementare ulteriormente il numero di destinazioni e frequenze già con la stagione IATA Summer 2022). Si aggiungono poi numerose altre rotte internazionali servite da Roma (tra le quali, per esempio, quelle per Madrid, Atene Tel Aviv, Cairo, Tunisi e Algeri).

    Sul network domestico ITA garantirà un'ampia copertura degli scali nazionali, servendo 21 aeroporti nel Paese con un operativo dei voli stabile e un numero di frequenze e orari che rispondano al meglio alle esigenze della clientela business e leisure.

    Strategia commerciale
    La strategia di vendita è disegnata su un modello commerciale omni-channel che assicuri il miglior equilibrio possibile tra canali di vendita diretti e indiretti, al fine di garantire al cliente la possibilità di acquistare attraverso i canali preferiti e alla compagnia di applicare e sviluppare le tecnologie distributive più efficienti disponibili sul mercato. Al tempo stesso, la strategia terrà conto delle diverse esigenze dei segmenti di riferimento, corporate e leisure, e della diversa ripresa del traffico stimata per i due segmenti.

    La centralità del Cliente, elemento fondante della strategia aziendale, sarà perseguita attraverso:

    processi e piattaforme digitali che garantiscano una esperienza best in class in tutte le fasi dell'interazione tra cliente e compagnia, dall'ispirazione ai servizi post-volo;
    servizi personalizzati sulla base delle esigenze e preferenze del cliente;
    migliore accessibilità e semplificazione dei processi;
    offerta differenziata da quella dei vettori low-cost;
    servizi premium che arricchiranno l'esperienza di viaggio.
    Una attenzione particolare viene riservata anche allo sviluppo dei servizi ancillari che, da un lato, consentono di rendere più granulare e personalizzata l'offerta al cliente e, dall'altro, di cogliere l'opportunità di generare ricavi complementari all'attività di volo.

    Sostenibilità
    Uno dei pilastri fondamentali del Piano Industriale è la sostenibilità, da perseguire attraverso la realizzazione di obiettivi di ESG ambiziosi che permetteranno a ITA di essere la compagnia più green d'Europa, gender-less e meritocratica. A tal proposito ITA implementerà una serie di azioni per raggiungere questi obiettivi, così suddivise:

    - in tema di riduzione dell'impatto ambientale ITA opererà un rinnovo progressivo della flotta che a fine piano (2025) sarà costituita per il 77% di aeromobili di nuova generazione, più moderni, efficienti, confortevoli e con minori emissioni di CO2 ed è già in contatto con primari stakeholders nazionali e internazionali per introdurre quanto prima nei propri standard operativi l'utilizzo dei carburanti sostenibili (Sustainable Aviation Fuel). In aggiunta, a bordo degli aerei sarà previsto l'utilizzo di materiali compostabili oltre alla raccolta differenziata dei rifiuti;

    - la società investirà nel capitale umano attraverso programmi di training e di sviluppo e promuoverà la creazione di una cultura inclusiva con riferimento a disabilità, gender, etnia, orientamento sessuale, religione e status socio-economico, privilegiando partner e fornitori che promuoveranno gli stessi valori;

    - con riferimento alla governance di ITA, la sostenibilità sarà integrata nelle strategie e nei processi interni attraverso la definizione di un codice di condotta vincolante sia per i dipendenti che per i fornitori e i partner, nonché di obiettivi di performance e relative incentivazioni legati non solo a risultati economici ma anche di sostenibilità.

    Digitalizzazione
    Un ulteriore elemento fondante del piano industriale di ITA è la digitalizzazione dei processi aziendali che la compagnia realizzerà attraverso investimenti in sistemi e piattaforme digitali per garantire al cliente una esperienza di viaggio di qualità, quale elemento distintivo dell'offerta, e per sviluppare una organizzazione flessibile e snella le cui fondamenta poggiano sull'analisi e comprensione dei dati e sul valore del proprio capitale umano, che lavora in modalità agile per rispondere velocemente alle esigenze dei propri clienti, arricchendo e sviluppando le proprie competenze.

    Previsioni economiche
    Il Piano Industriale è stato approvato prevedendo un fatturato che nel 2025 raggiungerà 3.329 milioni di euro, con un risultato economico (EBIT) di 209 milioni di euro e un pareggio operativo da realizzarsi entro il 3° trimestre del 2023.

    Il ruolo strategico di ITA
    ITA vuole contribuire in maniera strategica al rafforzamento del tessuto economico nazionale assumendo un ruolo di moltiplicatore per l'economia italiana attraverso creazione di ricchezza per il Paese e sviluppo di sinergie sia con altri vettori aerei italiani, per assicurare una maggiore copertura del territorio, sia con primari partner nazionali per la fornitura di beni e servizi strumentali al trasporto aereo. In tale ambito, un ruolo fondamentale dovrà auspicabilmente essere riservato alla piena attuazione dell'intermodalità treno-aereo che consentirà di modernizzare il Paese, migliorare la connettività e contribuire alla riduzione delle emissioni nocive.

    ITA ha già avviato interlocuzioni con diversi partner strategici per la realizzazione degli obiettivi del Piano e conta su una positiva collaborazione delle Istituzioni e delle Autorità preposte al fine di garantire la corretta implementazione del Piano Industriale e la valorizzazione dell'investimento pubblico.

    Il presidente, Alfredo Altavilla, ha dichiarato: "L'approvazione del business plan di ITA da parte della Commissione europea e la conferma della conformità al MEOP, che certifica la bontà del progetto in una logica di investimento privato da parte dell'azionista pubblico, è un risultato importante che apre la strada alla partenza di ITA. Ora in 90 giorni dovremo completare la transizione verso il decollo del primo aeromobile il 15 ottobre. Desidero esprimere un sentito ringraziamento al Governo italiano e alla nostra rappresentanza a Bruxelles per un lavoro di squadra che ha consentito di raggiungere dopo mesi di negoziazione un importante risultato e che confidiamo continuerà anche nei mesi a venire.

    L'Ad e Dg, Fabio Lazzerini, ha dichiarato: "Sono particolarmente soddisfatto per il riconoscimento della solidità industriale e finanziaria che sono alla base dell'approvazione del Piano. Un progetto che partendo dal cliente e dalle sue esigenze, proietterà ITA tra le migliori compagnie in Europa per sostenibilità economica, sociale ed ambientale, garantendo al contempo connettività a imprese, turisti e cittadini. Voglio esprimere un sincero ringraziamento al team di ITA per l'impegno entusiasta e totale con cui ha lavorato in questi mesi complessi, alle Istituzioni e agli stakeholder del settore (ENAC, ENAV, il sistema aeroportuale) per l'apertura e la fiducia che ci stanno dimostrando. Ora si apre la grande sfida di far partire in tre mesi una compagnia di successo. Una sfida a cui dedicheremo ogni energia".

    Comunicato stampa ITA - 15 luglio 2021
    malpensante
    malpensante

    Messaggi : 417
    Data d'iscrizione : 22.03.19

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da malpensante 15.07.21 17:26

    Quindi Alitalia cederà 0,15x200=15 coppie di slot a Linate, in pratica gli slot che da tempo non utilizzava di quelli un tempo usati per Fiumicino.

    Gli slot di altri vettori passeranno da 50 a 65 coppie al giorno, quelli di Alitalia da 100 teorici (ma mai usati in pieno) a 85.
    Che gran discontinuità!
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 3275
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da I-TIGI 15.07.21 17:37

    In realtà Alitalia ha già perso slot ed altri ne sta perdendo quindi ogni calcolo non va fatto rispetto a quelli utilizzati nel 2019 ad oggi o comunque entro ottobre.
    New York da Malpensa? Che rogna!
    Per arrivare al pareggio (senza data, siamo buoni) sarebbe bene sostituire Lazzerini con Paperino.
    ITA verso accordo con la UE 54b4e910
    avatar
    kl63

    Messaggi : 64
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da kl63 15.07.21 17:59

    Tranquilli avere una compagnia "gender less" anticiperà il profitto al primo trimestre 2023, però se fossi in un dipendente di ITA inizierei a preoccuparmi.. servire la parte produttiva del paese da Roma non si può leggere ne capisco cosa voglia dire "l'offerta granulare" forse volevano dire "sartoriale" o "su misura" o " che risponde alle aspettative di ciascun cliente"... Mi pare una supercazzola clamorosa, specie la parte dove si parla di "gender less, di meritocrazia ecc. Evidentemente sanno che in AZ non si
    faceva carriera per merito.
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 2194
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da FlyIce 15.07.21 18:31

    kl63 ha scritto:Tranquilli avere una compagnia "gender less" anticiperà il profitto al primo trimestre 2023, però se fossi in un dipendente di ITA inizierei a preoccuparmi.. servire la parte produttiva del paese da Roma non si può leggere ne capisco cosa voglia dire "l'offerta granulare" forse volevano dire "sartoriale" o "su misura" o " che risponde alle  aspettative di ciascun cliente"... Mi pare una supercazzola clamorosa, specie la parte dove si parla di "gender less, di meritocrazia ecc. Evidentemente sanno che in AZ non si faceva carriera per merito.
    Non si capisce perchè certe cose dovrebber davvero cambiare ora, non ci sono riuciti KLM, Cimoli, Colaninno&friends, AirFrance, banche, poste ed Etihad . Manca solo Babbo Natale.

    A me sembra "brain less" pensare che nel 2023 vanno in pareggio (e poi in utile? - non l'hanno mica scritto Very Happy ) e nel mentre piu' che raddoppiano la flotta e fanno lo startup (o meglio il restart-up) di un'infinità di rotte di lungo raggio.

    Visti i precedenti, con questo piano, c'è da fare scorta di popcorn. Laughing Laughing Laughing
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 3275
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da I-TIGI 15.07.21 18:42

    kl63 ha scritto:Tranquilli avere una compagnia "gender less" anticiperà il profitto al primo trimestre 2023, però se fossi in un dipendente di ITA inizierei a preoccuparmi.. servire la parte produttiva del paese da Roma non si può leggere ne capisco cosa voglia dire "l'offerta granulare" forse volevano dire "sartoriale" o "su misura" o " che risponde alle  aspettative di ciascun cliente"... Mi pare una supercazzola clamorosa, specie la parte dove si parla di "gender less, di meritocrazia ecc. Evidentemente sanno che in AZ non si
    faceva carriera per merito.

    In effetti manco hanno firmato con la EU che già confermano nessuna discontinuità, tutto uguale, stesse palle,  possono già prenotarsi i prossimi commissari, magari quelli attuali esperti nel tirarla lunga.

    Strategicamente granulari, suona interessante, in Lufthansa sono preoccupati, idem in Airfrance, pensano di non farcela difronte a questo rinascimento ITAlico!


    Ultima modifica di I-TIGI il 15.07.21 18:51 - modificato 1 volta.
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 2194
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da FlyIce 15.07.21 18:50

    malpensante ha scritto:Quindi Alitalia cederà 0,15x200=15 coppie di slot a Linate, in pratica gli slot che da tempo non utilizzava di quelli un tempo usati per Fiumicino.

    Gli slot di altri vettori passeranno da 50 a 65 coppie al giorno, quelli di Alitalia da 100 teorici (ma mai usati in pieno) a 85.
    Che gran discontinuità!
    Lasciano anche circa metà degli slot a Fiumicino.

    Addio a ogni velleità di fare hub.
    Non so davvero come faranno ad arrivare ai risultati che si sono prefissati.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 3275
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da I-TIGI 15.07.21 18:57

    Hubbe de ghe? Tre voletti di lungo raggio a Roma e non a Milano? Suvvia 😂

    Comunque a parte gli scherzi Lazzerini non ha affermato che ITA sarà un hub Carrier ha semplicemente detto che operera’ da Linate e dal hub di Fiumicino, scalo riconosciuto hub per vie naturali (peccato che manco Vueling lo utilizzi più come hub regionale) a prescindere 😂
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 3275
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da I-TIGI 15.07.21 19:07

    FlyIce ha scritto:
    malpensante ha scritto:Quindi Alitalia cederà 0,15x200=15 coppie di slot a Linate, in pratica gli slot che da tempo non utilizzava di quelli un tempo usati per Fiumicino.

    Gli slot di altri vettori passeranno da 50 a 65 coppie al giorno, quelli di Alitalia da 100 teorici (ma mai usati in pieno) a 85.
    Che gran discontinuità!
    Lasciano anche circa metà degli slot a Fiumicino.

    Addio a ogni velleità di fare hub.
    Non so davvero come faranno ad arrivare ai risultati che si sono prefissati.

    Dato che la parte economica nel loro comunicato stampa era la parte più striminzita,messa giù pro forma, mica va creduta! E’ stata messa li solo perché i contribuenti italiani stiamo zitti dato che vanno bene anzi benissimo, il profitto dietro l’angolo! In Borsa subito! Affari in vista!
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 2194
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da FlyIce 15.07.21 19:52

    Poteva mancare il comunicato stampa trionfalistico?
    Del tipo siamo fortissimi? Abbiamo trionfato?
    Certo che no …

    ITA verso accordo con la UE E8fe1b10

    La cosa strana è che a fare questo annuncio è il MEF!
    La soluzione “costruttiva ed equilibrata” è la stessa che la EU propone da oltre 6 mesi.
    Accettarla prima ci avrebbe fatto risparmiare centinaia di milioni!
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 2194
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da FlyIce 16.07.21 11:03

    Una riflessione sulla flotta ipotizzata.
    Nel comunicato stampa c'è una frase un po' contorta e un po' sibillina.
    Comunicato Stampa ITA ha scritto:ITA ha previsto, nell'arco di piano, di confluire su un solo partner strategico per gli aerei, così da eliminare la complessità e le inefficienze derivanti dall'operare una flotta composta di aerei di diversi produttori.
    Non si puo' interpretare la frase come riferita solo ai widebody, che ora hanno l'assurda presenza di due modelli diversi in flotta, non giustificabile per 20 aerei circa.
    Sembra piuttosto riferita alla combinazione di widebody e narrowbody.

    ITA ha già fatto traperare una preferenza verso il Boeing 787, quindi se mantengono fede a questa dichiarazione, potremmo trovarci ITA con un mix di 787 e 737MAX!
    Il 737 non ha praticamente mai avuto spazio nella flotta Alitalia (a parte un paio di cargo in wet lease) e i costi di conversione per tutti i piloti di A32x sarebbero ingenti.

    L'altra ipotesi sarebbe di affidarsi ad Airbus quindi con un paio di modelli tra A220, A320NEO, A330NEO e A350. Aerei che hanno (quasi tutti) un type rate comune e costi di conversione praticamente nulli per gli attuali equipaggi di A32x

    Quindi tra le due ipotesi, potete tranquillamente aspettarvi che scelgano la meno logica, come è sempre stato.
    D960
    D960

    Messaggi : 384
    Data d'iscrizione : 27.03.19

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da D960 16.07.21 11:15

    Anche perché parlavano di Boeing 787 come papabile.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 3275
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da I-TIGI 16.07.21 14:32

    Direi che parlare di nuovi aerei sia completamente fuori luogo, ad oggi tutta fuffa. Se volevano puntare veramente al lungo raggio per ora avrebbero mantenuto tutti i WB e basta.
    Tra l’altro Boeing ha appena avuto un bel tonfo in borsa dato che si potrebbe fermare la produzione dei 787.

    Ad oggi mancano le firme sul accordo, arriverà, per il resto si vedrà.

    Intanto:

    Alitalia diventa mini, Ryanair è pronta: «In Italia 4 miliardi nei prossimi 4 anni»

    La compagnia irlandese vuole basare 40 nuovi aerei Boeing 737-8200 Max e portare il traffico a 60 milioni di passeggeri dai 40 milioni prepandemia

    https://www.google.it/amp/s/amp24.ilsole24ore.com/pagina/AExdzCX
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 3275
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da I-TIGI 16.07.21 14:43

    Alitalia, come diventerà ad ottobre

    Dal 15 ottobre Alitalia non ci sarà più e volerà "Ita". Operera' con 52 aerei e 2.750-2.950 dipendenti, su un totale di quasi 11 mila lavoratori. Altri 5.750 saranno assunti da 2025. In due mesi selezioni e nuovo contratto.

    https://www.tgcom24.mediaset.it/2021/video/12-05-alitalia-la-scheda-ok_35557840-02k.shtml
    ——-

    52 aerei, meno di 3000 dipendenti, questa sarebbe ITA, una mini compagnia senza alcun vero piano industriale, tutto il resto fuffa che non merita manco di esser letto o considerato anche perché al 2025 manco ci arriveranno.
    Non parliamo dei soldi, altro che 3 mld, solo 1,3.

    Contenuto sponsorizzato

    ITA verso accordo con la UE Empty Re: ITA verso accordo con la UE

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è 27.07.21 16:46