Malpensa Insiders

News, analisi e anticipazioni su tutto quello che gira intorno a Milano Malpensa e all'aviazione civile in Italia


    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 24.12.20 19:25

    L'ipotesi che il MiG sia stato addirittura "accompagnato" dagli aerei dell'Aeronautica Militare non trova riscontro nelle fasi di avvistamento e allarme e dal comportamento stesso del MiG in corrispondeza di Firenze Peretola, che certamente dalla Bassa Quota con cui era giunto si sposta con una spirale a salire a 7600 metri per mettersi in coda all'I-TIGI.
    Questa manovra viene vista bene anche da Ciampino e si evince da quel dialogo Kafkiano tra Rome e il Comandante Gatti: "Roma: Vedo che state andando verso Grosseto... ora state rientrando" e Gatti che risponde stupito: "Guardate che non ci siamo mossi eh!"... Dunque Ciampino aveva visto il MiG andare per rotta 200 e successivamente 150°.

    Inoltre ci fu un Allarme Zombie prima da NATO Monte Venda (si veda Dioguardi all'ACC Milano) probabilmente su segnalazione AWACS che con il nuovissimo radar Westinghouse Doppler vedeva anche in modalità look down i contatti a bassa quota...

    Se invece lo Zombie fosse stato accompagnato dai nostri Aerei , l'allarme non ci sarebbe stato ovviamente...

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 119086047_10217768320381113_5894385824642662409_o.jpg?_nc_cat=106&ccb=2&_nc_sid=dbeb18&_nc_ohc=iQ4X5WE8gaoAX-XSxLW&_nc_ht=scontent-mxp1-1
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 24.12.20 19:30

    Si veda: Maresciallo Dioguardi, che era all'Air Control Center di Milano mentre avvenivano gli Eventi:
    "Quindi, seguì tutto in diretta?" “Sì, fin dalla prima comunicazione della base radar di Monte Venda”

    https://www.stragi80.it/il-supertestimone-ecco-cosa-successe-con-il-mig-libico-i-due-mirage-e-il-tomcat-huffington-post/?fbclid=IwAR36CS37VRak3W3h0H9zbMr1AK2rjLtZJhDW7C-sYFGnntSDZet_v2zNsRY
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 0:08

    @Cristiano "Non posso evitare di evidenziare alcune chicche, in effetti mai sentite prima d’ora.


    Nazio 19:25: “il mig libico si presenta all’appuntamento e non trova l’aereo che aveva scelto, che era un aereo dell'Air Malta, invece passa casualmente questo aereo italiano che andava a Palermo e si accoda a quello.”

    L’unico Air Malta presente è il famoso KM153 che sta rientrando a Malta passando per Nizza, Bastia, A1, Ponza; questo risulta dai tabulati radar, non è una mia fantasia (c’è anche il KM758, ma parliamo a tragedia già avvenuta, per cui lasciamolo proprio perdere).
    Come è possibile che il mig stesse aspettando un aereo che passa a 190 km dalla sua rotta?"

    R) Se un volo per Malta che arriva da Londra passa per Nizza , poi non può ovviamente fare Ponza ne Ustica ne Palermo.
    Dunque il nostro Air Malta facendo la rotta "terrestre" passava per Milano e Firenze e poi Ponza Palermo, come cita l'Inchiesta Priore....

    Quindi caro Cristiano come vedi, in questa materia che conoscono in pochi, è molto facile dire cose imprecise...

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Air_ma11
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 0:31

    Nazio 20:45: “il mig che tornava in Libia non ha più la copertura, perché l’aereo italiano scende verso Palermo e a quel punto (IL MIG) cambia la rotta rispetto alla destinazione Malta - Tripoli e questo mig si trova scoperto e naturalmente lì c’è l’attacco verso l’intruso…”

    (@Cristiano) : L’aereo italiano scende verso Palermo senza il benché minimo cambio di rotta. L’IH870 (l’aereo italiano) viene autorizzato dal controllore procedurale Corvari Umberto del settore sud di Roma, diretto per Punta Raisi, mantenendo (non cambiando) la famosa aerovia Ambra 13 che porta dritto dritto a Tripoli (Mitiga) passando sopra Palermo.
    (Non è in contrasto con la frase sopra precisazioni a parte)
    ______________________________________________________________________________

    De Montis 24:55: “il controllore di volo ripete di nuovo per 12/13 volte di riallinearsi sulla rotta al DC9.”

    (@Cristiano) 12/13 volte!? Dalle trascrizioni delle comunicazioni terra/bordo/terra risulta che il controllore non glielo ha detto nemmeno una volta. Riferisce, invece, al DC9 che lo sta vedendo andare verso Grosseto; successivamente dice di vedere che sta rientrando, punto. Non gli ha mai detto di riallinearsi, nemmeno una volta: https://it.wikipedia.org/wiki/Strage_di_Ustica#Scatola_nera_e_comunicazioni_radio
    A cosa può servire enfatizzare così tanto una cosa che nemmeno è successa?

    Ma E' esatto. L'Inchiesta Priore riporta che Roma Controllo chiese all' I-TIGI di sqawkkare il trasponder per oltre 10 volte, mentre si trovava a Firenze, perchè non riusciva a capire quale fosse la traccia giusta tra le molteplici che si sono presentate in quel momento. Non per niente questa fase viene definita "L'Incrocio".

    _________________________________________________________________
    De Montis 25:25: "questo aereo è come se fosse un treno sui binari, no!? Nel cielo segue la sua aerovia senza scostarsi minimamente da quello."

    (@Cristiano)Un’occhiata ai tabulati radar l’avete data, almeno per curiosità? Gli aerei (compreso l’IH870) sembrano tante bisce per quanto serpeggiano nel tentativo di mantenere l’asse delle aerovie, con vari radioaiuti non funzionanti.

    E' vero. Normalmente impostano il pilota automatico e vanno dritti, addirittura fanno anche le virate impostando la ghiera con la nuova rotta, che l'aereo segue. Anche nel 1980, sebbene le navigazioni fossero più rudimentali...


    (@Cristiano)In definitiva, mi dite perché dovete scrivere e dire tutte queste bugie? Non vi bastano quelle dette e scritte in 40 anni? Dovete continuare ad aggiungerne altre?

    Come vedi non sono state dette bugie, al più non è stato spiegato bene...
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 0:36

    (Cristiano) La mia versione dei fatti è lunghissima da spiegare, ma fondamentalmente si basa su ciò che si legge nel web e in qualche forum. E' la versione di Ciancarella, ex capitano dell'AMI che racconta di essere stato chiamato al telefono dal povero maresciallo Dettori (in servizio quella sera a Poggio Ballone) dicendo: "Siamo stati noi!!!" (cioè il DC9 è stato abbattuto dall'AMI).

    (Cipressi - De Montis) La nostra versione dei fatti invece NON è nostra! Riportiamo fedelmente l'Inchiesta Priore, unica nostre Fonte Ufficiale come da sempre dichiarato...
    Eh si a noi interessano solo le Fonti Accreditate...
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 0:42

    (@Cristiano) Questa è una delle cose che non possono essere dimostrate, ma possono essere dedotte dalla ricostruzione del percorso seguito dall'aereo attaccante. Si può vedere su https://www.seeninside.net/ pagina "Scenario", l'ultima cartina che mostra un aereo che prima va verso sud, poi vira verso nord, attiva le contromisure elettroniche e attacca il dc9 danneggiandolo con uno o due piccoli missili a guida radar semiattiva.

    Ahimè sul Relitto del DC-9 non ci sono tracce di danneggiamento da ordigni, secondo la chiarissima Perizia Frattometallografica del Prof Firrao (L'uomo che ha risolto il Caso Mattei).

    (@Cristiano) Se il percorso fosse veramente quello (difficile dimostrarlo con certezza), la presenza di un IC (guida caccia) credo che sia indispensabile.

    Giusto. Il MiG non l'aveva. Gli avevano pure spento i Radiofari a sud di Firenze (come cita Gatti, parlando con Roma), dunque non era solo cieco per un attacco, aveva pure problemi di Navigazione tanto da doversi orientare a Vista...
    Inoltre il MiG non aveva nemmeno i Pilons per i Missili (Inchiesta Priore) dunque non poteva lanciarli...


    .
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 0:50

    Articolo: DONATO FIRRAO: «L'ANALISI DEI METALLI È CHIARA: SUL DC9 NON C'ERA UNA BOMBA»
    Parla l’ ingegnere torinese che ha aiutato a risolvere i casi Ustica, Mattei e Calipari
    https://m.famigliacristiana.it/articolo/donato-firrao-studio-i-metalli-e-svelo-i-misteri-italiani.htm?fbclid=IwAR05UZo3JccRfi-uVwaopGhKChMXR-KmLs6L5owfIYfmpXab6HWHoS47ITo

    Dunque NO ESPLOSIONE, NO BOMBA, NO ORDIGNO, NO MISSILE...

    Su questo ormai non ci sono dubbi...
    avatar
    Cristiano

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 01.11.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Cristiano il 25.12.20 11:48

    Ray Cipson ha scritto:@Cristiano "Non posso evitare di evidenziare alcune chicche, in effetti mai sentite prima d’ora.


    Nazio 19:25: “il mig libico si presenta all’appuntamento e non trova l’aereo che aveva scelto, che era un aereo dell'Air Malta, invece passa casualmente questo aereo italiano che andava a Palermo e si accoda a quello.”

    L’unico Air Malta presente è il famoso KM153 che sta rientrando a Malta passando per Nizza, Bastia, A1, Ponza; questo risulta dai tabulati radar, non è una mia fantasia (c’è anche il KM758, ma parliamo a tragedia già avvenuta, per cui lasciamolo proprio perdere).
    Come è possibile che il mig stesse aspettando un aereo che passa a 190 km dalla sua rotta?"

    R) Se un volo per Malta che arriva da Londra passa per Nizza , poi non può ovviamente fare Ponza ne Ustica ne Palermo.
    Dunque il nostro Air Malta facendo la rotta "terrestre" passava per Milano e Firenze e poi Ponza Palermo, come cita l'Inchiesta Priore....

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Air_ma11


    Ho capito, non sapete nemmeno leggere i tabulati radar. Allora vi faccio vedere la rotta seguita dal KM153:

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Km153

    Tu scrivi: “Eh si a noi interessano solo le Fonti Accreditate...”; la mia fonte accreditata è questa: http://www.stragi80.it/documenti/gi/Titolo2a.pdf pag. 184 del PDF; qual è la tua fonte accreditata per la bugia che hai scritto?

    Non sapete nemmeno che gli aerei dovevano passare all’interno delle aerovie? Non è che se tu tiri una linea tra due punti, l’aereo passa per la tua rotta fantasiosa.
    Il KM153 volava al livello 370 (se non sai cos’è il livello di volo l’ho scritto qui: http://ih870.altervista.org/defi/altro/altro.html#livello_volo ) seguendo la rotta (per la parte presente sui tabulati di Ciampino): Nizza, UR46, MEDAL (che probabilmente aveva un altro nome nel 1980), UA1, Ponza, UA13, Palermo.




    Ray Cipson ha scritto:Quindi caro Cristiano come vedi, in questa materia che conoscono in pochi, è molto facile dire cose imprecise...

    Lo vedo, lo vedo; non c’è bisogno che lo sottolinei.

    Quando scrivi cose del tipo: “come cita l'Inchiesta Priore....” ti chiederei la cortesia di indicare il documento e la pagina, come faccio sempre io, perché non è possibile pretendere che uno si metta a cercare un particolare fatto tra tutta quella montagna di carte.

    Poi, con comodo, rispondo a tutte le altre cose prive di senso che hai scritto.
    Scusami se posso sembrare un po’ scontroso, ma non riesco più a sopportare tutte le bugie che vengono scritte su questo argomento.
    avatar
    Cristiano

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 01.11.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Cristiano il 25.12.20 12:31

    Ray Cipson ha scritto:Nazio 20:45: “il mig che tornava in Libia non ha più la copertura, perché l’aereo italiano scende verso Palermo e a quel punto (IL MIG) cambia la rotta rispetto alla destinazione Malta - Tripoli e questo mig si trova scoperto e naturalmente lì c’è l’attacco verso l’intruso…”

    (@Cristiano) : L’aereo italiano scende verso Palermo senza il benché minimo cambio di rotta. L’IH870 (l’aereo italiano) viene autorizzato dal controllore procedurale Corvari Umberto del settore sud di Roma, diretto per Punta Raisi, mantenendo (non cambiando) la famosa aerovia Ambra 13 che porta dritto dritto a Tripoli (Mitiga) passando sopra Palermo.
    (Non è in contrasto con la frase sopra precisazioni a parte)

    Ma tu sei il portavoce di Nazio? Poi hai "corretto" in "20:45" mentre la bugia viene detta a 19:45, come ho correttamente scritto, mah!
    Né il mig né l'aereo italiano hanno bisogno di cambiare rotta (e non la cambiano), perché l'A13 va dritta dritta da Ponza a Mitiga; perché "correggi" aggiungendo Malta? Vedo che avete la cartina Jeppesen, perché non la consulti come si deve?



    Ray Cipson ha scritto:De Montis 24:55: “il controllore di volo ripete di nuovo per 12/13 volte di riallinearsi sulla rotta al DC9.”

    (@Cristiano) 12/13 volte!? Dalle trascrizioni delle comunicazioni terra/bordo/terra risulta che il controllore non glielo ha detto nemmeno una volta. Riferisce, invece, al DC9 che lo sta vedendo andare verso Grosseto; successivamente dice di vedere che sta rientrando, punto. Non gli ha mai detto di riallinearsi, nemmeno una volta: https://it.wikipedia.org/wiki/Strage_di_Ustica#Scatola_nera_e_comunicazioni_radio
    A cosa può servire enfatizzare così tanto una cosa che nemmeno è successa?

    Ma E' esatto. L'Inchiesta Priore riporta che Roma Controllo chiese all' I-TIGI di sqawkkare il trasponder per oltre 10 volte, mentre si trovava a Firenze, perchè non riusciva a capire quale fosse la traccia giusta tra le molteplici che si sono presentate in quel momento. Non per niente questa fase viene definita "L'Incrocio".

    Dove sarebbe scritta quest'altra bugia? Le comunicazioni TBT non ti bastano? Ritieni che la loro trascrizione sia falsa?
    Squawkkare un codice nel transponder significa inserire nel transponder il codice dato dal controllore (perché non usate termini che conoscete?), mentre "identificarsi" (o "squawkkare l'IDENT" per voi che amate l'inglese) significa premere il pulsante "IDENT" posto sul pannello del transponder.
    Il controllore chiede una sola volta all'IH870 di inserire 1136 e, in seguito, gli chiede una sola volta di identificarsi e così viene fatto; il radar secondario di Ciampino riceve per 4 battute consecutive l'impulso SPI (Special Position Indication) trasmesso dal transponder, come risulta da tabulati radar, non da fantasiose ricostruzioni senzazionalistiche.



    Ray Cipson ha scritto:De Montis 25:25: "questo aereo è come se fosse un treno sui binari, no!? Nel cielo segue la sua aerovia senza scostarsi minimamente da quello."

    (@Cristiano)Un’occhiata ai tabulati radar l’avete data, almeno per curiosità? Gli aerei (compreso l’IH870) sembrano tante bisce per quanto serpeggiano nel tentativo di mantenere l’asse delle aerovie, con vari radioaiuti non funzionanti.

    E' vero. Normalmente impostano il pilota automatico e vanno dritti, addirittura fanno anche le virate impostando la ghiera con la nuova rotta, che l'aereo segue. Anche nel 1980, sebbene le navigazioni fossero più rudimentali...

    Addirittura fanno le virate col pilota automatico? Ma non mi dire!
    E' chiaro che se non sapete visualizzare la rotta seguita dagli aerei, non potete nemmeno verificare che gran parte degli aerei serpeggiavano come bisce, quella sera; ecco il percorso risultante dai tabulati di Ciampino estrattore 3:

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 1136


    se un treno sui binari va "dritto" in quel modo... Che Dio ci aiuti! [Notare i 4 punti più grandi che rappresentano i plot con "SPI"]

    L'autopilota del DC-9-15 aveva tutto ciò che serve per seguire la rotta alla perfezione. Durante il volo, viene impostato su "NAV" e l'aereo segue la radiale impostata andando dritto dritto verso il VOR o l'NDB sintonizzato (se sono termini che non conosci, trovi tutto qui: http://ih870.altervista.org/defi/radio/radio.html e qui: http://ih870.altervista.org/defi/altro/altro.html#radiale ).
    Ma se un VOR non funziona, l'A/P viene impostato per mantenere una prua. E' chiaro che in presenza di vento variabile, mantenendo la prua, la rotta varia ed è ciò che si vede dai tabulati radar.


    Ray Cipson ha scritto:
    (@Cristiano)In definitiva, mi dite perché dovete scrivere e dire tutte queste bugie? Non vi bastano quelle dette e scritte in 40 anni? Dovete continuare ad aggiungerne altre?

    Come vedi non sono state dette bugie, al più non è stato spiegato bene...

    Non solo sono state dette tutte bugie, ma tu continui a dirle! Ma chi ve lo fa fare!

    avatar
    Cristiano

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 01.11.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Cristiano il 25.12.20 12:39

    Ray Cipson ha scritto:(Cristiano) La mia versione dei fatti è lunghissima da spiegare, ma fondamentalmente si basa su ciò che si legge nel web e in qualche forum. E' la versione di Ciancarella, ex capitano dell'AMI che racconta di essere stato chiamato al telefono dal povero maresciallo Dettori (in servizio quella sera a Poggio Ballone) dicendo: "Siamo stati noi!!!" (cioè il DC9 è stato abbattuto dall'AMI).

    (Cipressi - De Montis) La nostra versione dei fatti invece NON è nostra! Riportiamo fedelmente l'Inchiesta Priore, unica nostre Fonte Ufficiale come da sempre dichiarato...
    Eh si a noi interessano solo le Fonti Accreditate...

    A questa ennesima bugia ho in parte già risposto, ma comunque non scrivere più che riporti fedelmente l'inchiesta Priore, perché questa è la bugia più grossa di tutte!
    avatar
    Cristiano

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 01.11.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Cristiano il 25.12.20 13:00

    Ray Cipson ha scritto:(@Cristiano) Questa è una delle cose che non possono essere dimostrate, ma possono essere dedotte dalla ricostruzione del percorso seguito dall'aereo attaccante. Si può vedere su https://www.seeninside.net/ pagina "Scenario", l'ultima cartina che mostra un aereo che prima va verso sud, poi vira verso nord, attiva le contromisure elettroniche e attacca il dc9 danneggiandolo con uno o due piccoli missili a guida radar semiattiva.

    Ahimè sul Relitto del DC-9 non ci sono tracce di danneggiamento da ordigni, secondo la chiarissima Perizia Frattometallografica del Prof Firrao (L'uomo che ha risolto il Caso Mattei).

    Chiarissima, come no! Tutte le perizie sono chiarissime, dettagliatissime e "dimostrano" tutte qualcosa. Siccome tutte le perizie sono giuste, il DC-9 ha prima subito un cedimento strutturale, poi è scoppiata una bomba, poi c'è stata una collisione e infine gli sono stati sparati addosso due missili.
    Tu credi pure a tutto ciò che vuoi, per me non ci sono problemi.


    Ray Cipson ha scritto:(@Cristiano) Se il percorso fosse veramente quello (difficile dimostrarlo con certezza), la presenza di un IC (guida caccia) credo che sia indispensabile.

    Giusto. Il MiG non l'aveva. Gli avevano pure spento i Radiofari a sud di Firenze (come cita Gatti, parlando con Roma), dunque non era solo cieco per un attacco, aveva pure problemi di Navigazione tanto da doversi orientare a Vista...

    Hanno spento i radiofari al mig? Mi sai dire cosa se ne faceva dei radiofari un aereo che ne doveva seguire un altro?
    Se t'interessa ragionare su qualche fatto concreto e dimostrabile, puoi dare un'occhiata qui: http://ih870.altervista.org/lc/radio/radio.html


    Ray Cipson ha scritto:Inoltre il MiG non aveva nemmeno i Pilons per i Missili (Inchiesta Priore) dunque non poteva lanciarli...

    Questa è l'unica cosa vera tra quelle che hai scritto.
    Il mig era completamente disarmato perché doveva solo fare finta di attaccare il DC-9, per l'abbattimento c'avrebbe pensato qualcun altro.


    PS: scusa il piccolo appunto, ma invece di quotare in rosso, grassetto e con la chiocciolina, puoi quotare come si deve? Perché per risponderti ci metto il doppio.
    avatar
    Cristiano

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 01.11.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Cristiano il 25.12.20 14:26

    Ray Cipson ha scritto:Buongiorno a Tutti e con l'occasione Buon Natale a Voi e Famiglie.

    Be', in ogni caso, tanti auguri anche a Te e ai tuoi Cari (sono sinceri, altrimenti non lo scriverei). Anche se condivido lo 0,1% di ciò che scrivi, non significa che ce l'ho con te come persona.
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1709
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da FlyIce il 25.12.20 17:50

    Sembrerà assurdo ma sono più le cose su cui siete d’accordo rispetto a quelle in disaccordo.
    Ci sono elementi acquisiti e comuni alle vostre ricostruzioni, cambia invece come ricostruite la sequenza degli eventi e questo fa una grossa differenza!
    avatar
    Cristiano

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 01.11.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Cristiano il 25.12.20 17:59

    Se do quest'idea, mi fai pensare che non so spiegarmi. Sono d'accordo con lui solo sul fatto che il mig era disarmato, tutto il resto glielo sto contestando.
    Puoi farmi un esempio di una o due cose sulle quali ci trovi d'accordo?
    avatar
    Cristiano

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 01.11.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Cristiano il 25.12.20 18:11

    Ray Cipson ha scritto:A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 119056698_10217768388502816_9077349117048786560_o.jpg?_nc_cat=111&ccb=2&_nc_sid=dbeb18&_nc_ohc=6ez1wjqr5-cAX_00w-q&_nc_ht=scontent-mxp1-2


    Ho una domanda tecnica, se non disturbo.
    Vedo che in quella cartina, Ponza è riportato come un TACAN-NDB, mentre in quella mia dell'81 è un VORTAC-NDB. Peretola è correttamente indicato come NDB (nel 1980 non c'era ancora il VOR).
    Puoi, per cortesia, dirmi l'anno della cartina? Sembra un collage delle E(LO) 9 e 10, giusto?

    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1709
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da FlyIce il 25.12.20 18:23

    Cristiano ha scritto:Se do quest'idea, mi fai pensare che non so spiegarmi. Sono d'accordo con lui solo sul fatto che il mig era disarmato, tutto il resto glielo sto contestando.
    Puoi farmi un esempio di una o due cose sulle quali ci trovi d'accordo?
    Il quadro generale coincide: movimenti di aerei militari intorno al DC-9 sia lontano dall’incidente che in prossimità. Perizie radaristiche che confermano tutto questo.
    Nessuno dice che è stata un bomba. Nessuno che dice che il Mig è caduto 20 giorni dopo.

    Giusto le prime che noto ...
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 20:02

    (Cristiano)la mia fonte accreditata è questa: http://www.stragi80.it/documenti/gi/Titolo2a.pdf pag. 184 del PDF; qual è la tua fonte accreditata per la bugia che hai scritto?

    (Cipressi) E dove sarebbe il passo nel Titolo 2a che dice che il KM153 Air Malta ha fatto rotta da Nizza?

    Nemmeno i radaristi sono certi dell'Identificazione dell'Air Malta, ma Cristiano ne è certo e cita un documento che riporta solo che l'Air Malta scendeva l'Ambra 13...

    "Ma l’Air Malta, come s’è visto, al momento
    dell’incidente si trovava a 85NM a Nord del DC9 ed a circa 200NM a Nord
    di Marsala,  in ritardo di circa 13’ e
    30”; ritardo non comunicato ai due siti, i quali sicuramente alle ore 18.50
    non avevano tale velivolo sul PPI...."


    Comunque noi siamo sempre pronti ad imparare se qualcuno ci insegna qualcosa.... ma lo deve dimostrare... non solo dirlo...
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 21:27

    Cristiano è uno di quelli con cui non si discute. Quindi non discuteremo. Forniremo solo dati con fonte:

    I RADIOFARI

    Dal colloquio Equipaggio- Roma Controllo.

    18:44:44Z  (20:44:44 Rome Time)

    IH870: «È la 870, buonasera Roma.»
    Roma: «Buonasera 870. Mantenga 290 e richiamerà 13 Alfa.»
    IH870: «Sì, senta: neanche Ponza funziona?»
    Roma: «Prego?»
    IH870: «Abbiamo trovato un cimitero stasera venendo... da Firenze in poi praticamente non ne abbiamo trovata una funzionante.»
    Roma: «Eh sì, in effetti è un po' tutto fuori, compreso Ponza. Lei quanto ha in prua ora?»

    __________________
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 21:37

    IL TRASPONDER DEL DC-9 A FIRENZE PERETOLA.
    Occorrono ben 6 minuti a Roma Ciampino per assegnare la traccia 1136 al DC-9, ecco perchè la ripetizione della richiesta di identificazione.


    vediamo gli atti:

    "...Infatti, si può perfettamente notare (v. cartina n°1 allegata agli atti) come il
    trasponder 1136 del DC9 venga associato al volo IH870 solo sei minuti
    dopo la sua assegnazione; ciò perché in precedenza la risposta 1136 viene
    recepita soltanto alle media di una ogni quattro-cinque battute e mai per
    almeno quattro battute di seguito (algoritmo minimo previsto dal sistema
    ATCAS per dar luogo ad una correlazione plots - traccia). Tale fatto può
    essere conseguenza di tre evenienze:
    1) mancato funzionamento del trasponder del DC9;
    2) eccessiva distanza di velivolo che si trovi ai limiti della portata radar;
    3) presenza di un oggetto volante nelle vicinanze e poi in scia al DC9 che
    disturbi le frequenze e la ricezione del trasponder dello stesso elemento
    questo spiegato in positivo dal perito d’ufficio prof. Picardi..."
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 21:44

    (Cristiano) Ma tu sei il portavoce di Nazio? Poi hai "corretto" in "20:45" mentre la bugia viene detta a 19:45, come ho correttamente scritto, mah!
    Né il mig né l'aereo italiano hanno bisogno di cambiare rotta (e non la cambiano), perché l'A13 va dritta dritta da Ponza a Mitiga; perché "correggi" aggiungendo Malta? Vedo che avete la cartina Jeppesen, perché non la consulti come si deve?

    (Cipressi) Ho corretto un chiaro refuso non una bugia è ovvio che si parli delle 20:45
    Il MiG se potesse essere in masking con un aereo civile che vada a Malta (es il KM-135) potrebbe continuare la rotta Sud fino a Malta. Ma l'I-TIGI deve atterrare e quindi sta iniziando la discesa.
    Il MiG quindi sceglie una rotta alternata e si porta a destra dell'I-TIGI allontanandosi verso Ovest.
    (Lo vedrà il Maresciallo Carico di Marsale che esclamerà la famosa frase :Questo ha messo la freccia e sorpassa!").
    E' ovvio che c'è una strategia dietro questo movimento del Capitano Kahlil che è quello di rimanere in acque internazionali passando per il Canale di Sicilia....
    Gli verrà impedito , come sappiamo...


    Ultima modifica di Ray Cipson il 25.12.20 21:52, modificato 1 volta
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 21:49

    (Cristiano) Addirittura fanno le virate col pilota automatico? Ma non mi dire!
    E' chiaro che se non sapete visualizzare la rotta seguita dagli aerei, non potete nemmeno verificare che gran parte degli aerei serpeggiavano come bisce, quella sera; ecco il percorso risultante dai tabulati di Ciampino estrattore 3:
    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 1136
    se un treno sui binari va "dritto" in quel modo... Che Dio ci aiuti! [Notare i 4 punti più grandi che rappresentano i plot con "SPI"]

    (Cipressi) Cristiano, nella sua presupponenza confonde la Rotta Reale dei velivoli con la loro Traccia Radar, che ha delle imperfezioni dovute al rilevamento battuta dopo battuta. Dunque i Plot possono apparire sfasati anche se l'aereo va dritto. Ma chi vola queste cose le sa...
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 21:52

    (Cristiano) A questa ennesima bugia ho in parte già risposto, ma comunque non scrivere più che riporti fedelmente l'inchiesta Priore, perché questa è la bugia più grossa di tutte!

    (Cipressi) Faremo lo sforzo, ma non per Cristiano, ma per gli altri lettori che ci seguono con pazienza, di riportare sempre le Fonti di riferimento. Che per noi è come dichiarato pubblicamente, principalmente l'Inchiesta Priore. Pretendiamo però che anche chi ci critica a vanvera, faccia altrettanto Grazie.
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 22:03

    (Cristiano) Chiarissima, come no! Tutte le perizie sono chiarissime, dettagliatissime e "dimostrano" tutte qualcosa. Siccome tutte le perizie sono giuste, il DC-9 ha prima subito un cedimento strutturale, poi è scoppiata una bomba, poi c'è stata una collisione e infine gli sono stati sparati addosso due missili.
    Tu credi pure a tutto ciò che vuoi, per me non ci sono problemi.

    (Cipressi) questa risposta farneticante non andrebbe nemmeno presa in carico. lo facciamo a beneficio degli altri lettori che dimostrano una maggiore civiltà nell'interloquire...

    Ci sono perizie e perizie.
    Quelle della Commissione Misiti, che affermava l'esplosione a bordo.

    E quelle di Firrao  - Indagine Priore che afferma dall'analisi frattometallografica che nessuna Onda di Calore (Washing) ne vaiolatura da esplosione (Pitting) ne truciolatura da schegge (Rolling Edges) interessò tutti i Rottami dell' I-TIGI ad oggi disponibili ed esaminabili ancora oggi al museo di Bologna.

    Dopodichè Misiti fu dimesso da Priore con l'accusa di inquinamento delle Prove.
    ... e Firrao nel 2002 risolse il Caso Mattei dimostrando allora che in quel caso l'aereo dell'Ingegnere dell IRI fu abbattuto da una carica di Tritolo posta deitro il pannello strumenti...

    Mi sembra chiaro chi ha lavorato con coscienza e chi con vigliaccheria...

    Me se Cristiano non è convinto di Firrao può sempre andare a Bologna tra i rottami del DC-9 e trovare il Washing, Il Pitting e le Rolling Edges... se ne è capace...

    E noi saremo qua ad aspettarlo e a cambiare le nostre convinzioni.... ma fino ad allora...

    tra Cristiano e il Professor Firrao siamo più certi di quest'ultimo...
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 25.12.20 22:11

    (Cristiano)Se do quest'idea, mi fai pensare che non so spiegarmi. Sono d'accordo con lui solo sul fatto che il mig era disarmato, tutto il resto glielo sto contestando.
    Puoi farmi un esempio di una o due cose sulle quali ci trovi d'accordo?

    (Cipressi) Sottolineiamo che ne il Sottoscritto ne l'Ing De Montis sono interessati a confrontarci con il primo venuto...
    Siamo professionisti seri ed entrambi Ingegneri Aeronautici e il nostro lavoro è già accreditato nelle sedi più prestigiose, tipo la Conferenza al Politecnico di Torino del 2010 dove abbiamo presentato le nostre ricerche al collegio completo dei Periti di Ustica, ottenendo gli apprezzamenti di Pent, Vadacchino, Firrao e molti altri...
    Se il primo venuto non apprezza il nostro sforzo di ricostruzione, non è un problema nostro...
    Noi proseguiamo con la massima onestà professionale che ci ha sempre contraddistinto...a beneficio di quei cittadini italiani che valuteranno positivamente il nostro impegno
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 26.12.20 1:58

    Un ultima cosa, perchè tra le sviste (come le chiamo io o Bugie come le chiama lui)  che verranno fuori dal nostro amico Cristiano/Cristiano P/Maber/Gigio (a proposito di Troll) c'è la questione del Codice sqawkkato dal TF-104 di N/N.

    (Cristiano- dal suo sito) "Tra le cose da sottolineare, cito la spiegazione del famoso codice 7777 trasmesso dal transponder del TF-104G di ritorno dall’esercitazione svolta a Villafranca, basata unicamente su documenti ufficiali (mi risulta che sia l’unico sito a farlo)."

    Ebbene il pannello strumenti di un TF-104 del 1980 semplicemente NON poteva Sqawkkare il codice 7777 perche il suo pannello trasponder al SIF 1 aveva solo due ghiere (concentriche):

    Una con le cifre 01234567
    Un'altra con le cifre 0123
    Dunque se portate a fondo corsa potevano al massimo combinare le cifre "7" e "3"...

    appunto 73 , ovvero 7300, massimo codice impostabile nel 1980 e che corrispondeva appunto all'Allarme Generale, come definito dal documento del Nato Programming Center  riportato dall'inchiesta Priore.


    Allora caro "Signor Troll" Cristiano/Cristiano P/Maber/Gigio  si tratta di una Svista o di una Bugia?


    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 52840310

    Contenuto sponsorizzato

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? - Pagina 4 Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è 21.01.21 18:50