Malpensa Insiders

News, analisi e anticipazioni su tutto quello che gira intorno a Milano Malpensa e all'aviazione civile in Italia


    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1518
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da FlyIce il 09.06.20 10:59

    Questo mese ricorrerà il quarantesimo anniversario di quella che è nota come la "strage di Ustica": l'incidente al DC-9 Itavia immatricolato I-TIGI che cadde nel Tirreno in circostanze mai del tutto chiarite appieno.

    Ci sono due "partiti" pricipali: i sostenitori della bomba a bordo e quelli del missile.

    Le inchieste giudiziarie hanno oscillato a lungo tra le due ipotesi pricipali ed alla fine la bilancia della giustizia si è spostato verso lipotesi "missile".
    L'elemento chiave è stata la presenza di altri velivoli (militari) intorno al DC-9 prima del disastro e immediatamente dopo.

    Nei prossimi giorni proveremo a ricostruire gli elementi principali della vicenda.

    In vicende come questa l'importante è "non dimenticare"; per chi fosse interessato, ricordiamo che i resti dell'aereo, recuperati dal fondo del Mar Tirreno sono stati portati a Bologna in quello che ora è un memoriale per le 81 vittime (77 passeggeri e 4 membri dell'equipaggio).
    La visita è molto toccante perchè intorno ai resti del'aereo sono stati collocati 81 schermi scuri e da ciascuno escono delle voci, tutte diverse, che si rifanno alle diverse vittime e ricordano le loro vite, i loro sogni e le loro speranze, tutte tragicamente interrotte in modo brusco.

    Museo per la Memoria di Ustica: http://www.museomemoriaustica.it/

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Inaugurazione_04-1030x687
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2112
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da I-TIGI il 15.06.20 13:42

    Gia tempo fa Daria Bonfietti aveva l’idea di brandizzare un aereo Itavia presso qualche vettore, per ricordare la scomparsa di Itavia, una vera infamia dato che due giorni dopo la strage (non tragedia) si cerco’ in tutti i modi di dare le colpe ad Itavia (sul Corriere della Sera si scrisse che il vecchio DC9 trasporto’ pesce e la corrosione della salsedine avrebbe mandato in pezzi l’aereo ed altre cavolate).
    Il giorno dopo uscì già la versione missile cosa poi coperta due giorni dopo da mille versioni farlocche per coprire tutto.
    Il buon Priore lo disse in varie sedi, lui l’idea di chi mando giù il DC9 l’ha ben chiara, al governo ha portato le prove che l’aereo e’ stato tirato giù all’interno di una battaglia aerea ma non stava a lui nel indicare chi ma al nostro governo, governo che incriminò generali della ns AM per alto tradimento ma poi assolti (ovviamente) per decadenza (voluta) dei termini di tempo (condannarli non
    Avrebbe avuto senso dato che siamo stati semplici spettatori) .

    Spadolini disse una cosa importante, “sopra e sotto il tavolo” ci sono cose che non si possono rivelare per interessi superiori e in quel momento l’Italia come spesso faceva il doppio gioco, nella Nato ma con un piede nella Libia appoggiandoli militarmente facendo sorvolare i loro mig (e non solo) sull Italia.
    Craxi avverti in una intervista che andare a Parigi nel chiedere info potrebbe essere pericoloso...

    Priore appuro’ quanti aerei ci fossero intorno al DC9 Itavia ma non quante navi nel centro del Tirreno ed oltre a quelle americane e francesi cera quasi mezza flotta italiana, tanti radar da perdere il conto ma su questa cosa siamo ancora all anno zero.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2112
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da I-TIGI il 20.06.20 0:37

    In questi giorni i media stanno nuovamente parlando del DC9 Itavia e ultima parola detta dai uno dei due piloti “gua...” che sarebbe diventata “guarda...”.
    Fosse anche vero nulla di speciale rispetto a quanto stabilito dal giudice Priore all’interno di una battaglia aerea ma...attenzione! Su un famoso forum sta per essere pubblicata la vera verità, altro che missili portaerei mig americani francesi e libici...

    Sembra che stia per uscire un nuovo libro sul caso, “A un passo dal cesso”.


    Ultima modifica di I-TIGI il 20.06.20 19:03, modificato 1 volta
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1518
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da FlyIce il 20.06.20 17:29

    I-TIGI ha scritto:...
    Sembra che stia per uscire un nuovo libro sul caso, “A un passo dal cesso”.
    O “Non aprite quella porta” (della toilette).

    Sempre i soliti hanno fatto un bel lavoro: un lista di libri, che noi vi raccomandiamo ...

    ... di non leggere!
    Alcuni hanno basi inconsistenti o erronee, altri sono dei bei resoconti che non portano a nulla.

    L’unica lettura seria è l’inchiesta Priore e quello che ne consegue: dentro l’aereo sono stati trovati pezzi di missile e non di bomba!
    Idem per le tracce d’esplosivo e così via.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2112
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da I-TIGI il 20.06.20 19:07

    4 libri guarda caso di due editori mentre gli altri (maggiori) tutti differenti.
    Tra l’altro i Generali della AM incriminati per alto tradimento furono scagionati per prescrizione.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2112
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da I-TIGI il 20.06.20 19:19

    Sul sito militariforum.it sul thread della strage di Ustica ad un certo punto iniziarono ad esser postato dati e informazioni molto interessanti, ad un certo punto il tutto fu oscurato, ovviamente.
    Quando anni fa su internet cera ancora poco sulla strage era usanza farli sparire dalle librerie (acquisti di tutte le copie), il conto ovviamente in lista spese per il governo.

    http://www.militariforum.it/forum/showthread.php?19567-Strage-di-Ustica-pensieri-e-opinioni-*/page55

    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1518
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da FlyIce il 20.06.20 20:52

    I-TIGI ha scritto:Sul sito militariforum.it sul thread della strage di Ustica ad un certo punto iniziarono ad esser postato dati e informazioni molto interessanti, ad un certo punto il tutto fu oscurato, ovviamente.
    Quando anni fa su internet cera ancora poco sulla strage era usanza farli sparire dalle librerie (acquisti di tutte le copie), il conto ovviamente in lista spese per il governo.

    http://www.militariforum.it/forum/showthread.php?19567-Strage-di-Ustica-pensieri-e-opinioni-*/page55

    La prima pagina di quella discussione si apre regolarmente:
    http://www.militariforum.it/forum/showthread.php?60099-Strage-di-Ustica

    È di 10 anni fa esatti: era stata aperta per il 30º anniversario.
    I post che si leggono in prima pagina mi sembrano validi: uno riflette sul fatto che molti non conoscono i fatti e le perizie.
    Tutti i documenti ufficiali ono disponibili qui: https://www.stragi80.it/doc/
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2112
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da I-TIGI il 21.06.20 0:56

    Si apre per un certo numero di pagine poi da un certo punto tutto bloccato da circa due anni, consiglio comunque la lettura anche se poi il resto oscurato.

    Intanto :

    https://www.stragi80.it/ustica-no-a-depistaggi-il-copasir-applichi-la-direttiva-renzi/
    malpensante
    malpensante

    Messaggi : 244
    Data d'iscrizione : 22.03.19

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da malpensante il 21.06.20 23:20

    La certezza che abbiamo è nicolap.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2112
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da I-TIGI il 24.06.20 22:26

    Pensavo l’ ormeggiatore di aliscafi...lui in realtà mi e’ molto simpatico per come scrive ma su Ustica e zone limitrofe fa il suo ottimo, eccellente, outstanding lavoro di depistaggio, lovely. 😎
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1518
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da FlyIce il 25.06.20 0:05

    I-TIGI ha scritto:Pensavo l’ ormeggiatore di aliscafi...lui in realtà mi e’ molto simpatico per come scrive ma su Ustica e zone limitrofe fa il suo ottimo, eccellente, outstanding lavoro di depistaggio, lovely. 😎
    Come c’erano i giapponesi sulle isolette deserte dopo la guerra che non volevano arrendersi alla sconfitta, così abbiamo i depistatori ad oltranza. Fanno anche loro tenerezza.

    La magistratura che citano, a sproposito, si è espressa in sede civile e non penale perché per la seconda serve una persona (ancora viva), un nome e cognome.
    L’abbattimento c’è stato e il fatto che non sappiamo chi l’abbia materialmente compiuto non nega questo fatto.
    Se qualcuno viene investito sulle strisce pedonali e muore, non si è suicidato perché non si trova il colpevole.

    Il sentimento profondo generato da questi patetici tentativi di “depistaggio” è di rabbia, peggio che per l’abbattimento dell’aereo!
    Gli incidenti capitano, i missili vengono sparati anche per sbaglio (ed è successo anche di recente), ma dei veri uomini si assumono le loro responsabilità. Lo spettacolo andato in scena dopo Ustica è di buffoni di alto rango che purtroppo non fanno ridere nessuno e non rendono onore nè a se stessi nè alle istituzioni che rappresentano.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2112
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da I-TIGI il 27.06.20 14:00

    Nel 40 anniversario nulla di nuovo per conoscere chi quella sera volava intorno al DC9 Itavia, sappiamo, grazie a Priore, cosa accadde ed il Governo risarcendo le vittime lo ha già confermato.

    https://www.ilsole24ore.com/art/quarant-anni-fa-strage-ustica-danno-collaterale-una-guerra-non-dichiarata-ADcEV5X

    La Repubblica:

    Nei processi penali su Ustica la tesi della bomba è stata sostenuta da diverse perizie senza però prove definitive. I pm non ci hanno creduto, anche perché le ipotesi sull'ordigno hanno riguardato posizioni diverse all'interno del DC-9 che hanno spinto i pubblici ministeri a parlare di "bomba ballerina". I familiari delle vittime guidati da Daria Bonfietti ritengono che evocare la bomba sia seguire la linea dei depistaggi, tentati sin dal primo giorno da agenti del Sismi vicini alla P-2.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2112
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da I-TIGI il 27.06.20 21:07

    https://www.google.it/amp/s/www.repubblica.it/politica/2020/06/27/news/ustica_mattarella-260316075/amp/

    Appelli da parte di tutti e nessuno che abbia il coraggio di dire la verità, quello che Priore non poteva dire non avendone avuto incarico.
    Che Mattarella proclami verità dopo 40 anni dal fatto e’ vergognoso dato che se ci vogliono 40 anni per sapere se l’aereo e’ venuto giu per missile, bomba, collisione o per un ragazzino che a Ponza aveva una fionda be’ allora era meglio che stesse zitto.
    Prossimo appuntamento per i 50 anni, stesse dichiarazioni, altri personaggi.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2112
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da I-TIGI il 27.06.20 23:21

    Giovanardi, Il sostenitore della bomba senza che vi sia mai stata una prova, l’altra sera era ridicolo:

    http://www.stragi80.it/giovanardi-ne-infila-una-dietro-laltra-su-ustica-poi-urla-e-lascia-lo-studio-tv/
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1518
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da FlyIce il 01.07.20 11:38

    I-TIGI ha scritto:Giovanardi, Il sostenitore della bomba senza che vi sia mai stata una prova, l’altra sera era ridicolo:

    http://www.stragi80.it/giovanardi-ne-infila-una-dietro-laltra-su-ustica-poi-urla-e-lascia-lo-studio-tv/
    Nel link, ormai datato, Giovanardi riporta che "Cossiga ha sempre parlato di bombe a bordo"

    Diceva davvero questo Cossiga?
    A noi non risulta, sentitevi questa intervista, che parte da Mururoa per fare un quadro chiaro di come si muoveva, e come ancora in parte si muvoe tutt'ora, la Francia:


    Interessante anche la spiegazione di De Michelis, con la chiosa "sopra il tavolo e sotto il tavolo".
    Qui non stiamo riferendo di voci raccolte da zii, amici o da telefonante anonime in diretta TV, qui sono i protagonisti che parlano.

    Cossiga si è sempre espresso chiaramente, per l'abbattimento:
    https://scenarieconomici.it/cossiga-disse-fu-un-missile-francese/

    Pure Priore è sulla stessa linea. Lui si è trovato il "muro di gomma" piu' impenetrabile proprio da parte francese:
    https://scenarieconomici.it/ustica-attacco-dei-francesi-in-italia/

    Questi passaggi sono ben documentati e non mancano link alle fonti.

    Il libro di Priore che viene citato è questo (l'ho letto e lo consiglio):
    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? IntrigointernazionalediGiovanniFasanellaeRosarioPriore
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1518
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da FlyIce il 02.07.20 18:08

    I-TIGI ha scritto:Nel 40 anniversario nulla di nuovo per conoscere chi quella sera volava intorno al DC9 Itavia, sappiamo, grazie a Priore, cosa accadde ed il Governo risarcendo le vittime lo ha già confermato.

    https://www.ilsole24ore.com/art/quarant-anni-fa-strage-ustica-danno-collaterale-una-guerra-non-dichiarata-ADcEV5X

    La Repubblica:
    Nei processi penali su Ustica la tesi della bomba è stata sostenuta da diverse perizie senza però prove definitive. ...
    In realtà non ci sono prove definitive neanche del missile, il relitto dell'aereo ha anche sostenuto i danni dell'impatto con il mare ed è difficile distinguere gli effetto dell'uno dell'altro impatto. i periti trovano tutto e il contrario di tutto: lamiere piegate verso l'interno (bomba) e verso l'interno (missile).
    Tracce di esplosivi ma anche contaminazione dei reperti, quindi nè missile nè bomba, ma un terzo scenario: collisione o "quasi collisione", in qeuesto caso con un aereo militare, dato che non ci sono altri aerei civili nelle vicinanze, mentre i militari abbondavano (21, di diverse nazionalità, secondo l'articolo citato).

    Ora, facciamo un ragionamento semplice: che probabilità ha una bomba di esplodere su un aereo civile nel bel mezzo di tanto traffico militare?
    Poche. Se applichiamo il "rasoio di Occam", la bomba va scartata senza pensarci due volte, ma il regionamento non finisce qui.

    Le indagini non si fanno solo al microscopio cercando tracce di esplosivo e metalli piegati, ma anche allargando il campo di osservazione.

    Sul tema bomba le cose si mettono male: l'aereo era in ritardo di due ore per un temporale a Bologna, difficile settare un timer per farlo esplodere nei pressi dell'atterraggio. Quasi tutti gli attentati del genere erano avvenuti all'inizio del volo. Non c'è neanche la rivendicazione. Se uno fa dietrologia e si docanda "cui prodet ?" trova in cima alla lista i libici, pure abili a pizzare bombe, ma in una diversa fase storica: a partire da circa 5 anni dopo e come risposta "paramilitare" e asimmetrica ad attacchi diretti contro il loro territorio.

    Lo scenario "militare" trova invece ampi riscontri, a partire dai maldestri tentativi di depistaggio che fanno presumere che ci sia qualcosa da nascondere. Le registrazione dei centri radar, che ci restituscono a voce elementi che sui nastri sono andati persi: da "mette la freccia e sorpassa", evidente testimonianza che il DC-9 non era da solo sui cieli del Tirreno, alle convulse consultazioni che hanno portato a telefonate all'ambasciata USA nel cuore della notte. Sono fatti noti che molti preferiscono ignorare e che davvero non fittano con lo scenario bomba.
    Infine c'è una parola magica: "Mig". La pronuncia un addetto radar e ci dà l'unica identificazione certa di un aereo in cielo in quel momento. Gli altri si presume che siano nostri alleati (dire "amici" o "dei buoni" sarebbe proprio fuori luogo).
    Collegarlo con il Mig caduto sulla Sila, ufficialmente due settimane dopo, ma noto già prima che il relitto fosse ufficialmente rinvenuto non aggiungerebbe molto.

    Il quadro di una battaglia aerea intorno al DC-9, nella quale quest'ultimo diventa vittima inconsapevole, è il piu' verosimile e credibile sulla base degli elementi noti. La magistratura si è espressa per lo scenario miltare (missile) ed è difficile darle torto.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2112
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da I-TIGI il 04.07.20 1:11

    Il volo dell itavia inizio’ subito con aerei militari intorno, i nostri F104 che comunicarono emergenza in frequenza e fecero un bel triangolo e quello fu solo l’ antipasto.
    I depistaggi, i tracciati radar spariti ed alterati pensando di darla a bere che per via di una esercitazione (Sinadex) i radar di tutto il Tirreno fossero spenti (durante le esercitazioni il primario rimane sempre attivo) per non parlare di certe strane morti (impiccagione segno di tradimento) a che pro? un aereo esploso per cedimento strutturale (corroso dai pesci) o una bomba?
    Gli unici che credono alla bomba escludendo lo scenario di guerra aerea sono quattro persone al soldo dei soliti depistatori.
    Tra l’altro si e’ sempre parlato dei radar di sorveglianza aerea ma quella notte la nostra Marina Militare era in forze nel Tirreno e le nostre navi avevano anche loro visto tutto ma quando Priore chiese le registrazioni fu risposto che non c’erano navi nel Tirreno centrale e che arrivarono solo all alba da Taranto (impossibile manco potessero volare), peccato che tutti i transiti nello stretto vengano registrati ...
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1518
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da FlyIce il 06.07.20 8:31

    Ecco come raccontano Ustica all'estero: due verità, bomba e missile, un po' di elementi fuori posto come gli F-104 che cercano i superstiti e infine sotto il titolo "Conspiracy theories", elementi che non sono affatto complottistici.

    In pratica dicono tutto e il contrario di tutto, senza capirci molto (ma questi sono bravi per quanto riguarda l'aviazione civile), in modo da non scontentare nessuno e lavarsene la mani.

    40 years after the Itavia Flight 870
    avatar
    Mark Demon

    Messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 07.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Mark Demon il 21.07.20 22:17

    ciao a tutti.
    certo che se Cossiga sostiene la tesi della Francia, allora potete giurare che si tratta degli USA!
    Da sempre il personaggio in questione è stato il riferimento N° 1 per lo zio Sam in Italia, un vero fedelissimo anticomunista degno del Senatore Mc Carthy.
    A parte questo, quella sera vi erano in volo, a più riprese, almeno una ventina di aeroplani militari USA, dai C-141 e C-5 da trasporto a F-111, CT-39 US Navy, A-7, ecc. oltre alla USS SARATOGA al largo di Napoli. E dulcis in fundo un E-3 SENTRY in pattugliamento sull'Italia centrale da ore! E che ci faceva l'AWACS appena entrato in servizio in Italia? Cosa doveva sorvegliare e soprattutto chi doveva coordinare?
    Purtroppo il giudice Priore non ebbe mai una prova certa, la famosa "smoking gun" anche perchè, citando le sue parole, "una manona" le occultò tutte quante, una dopo l'altra.
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1518
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da FlyIce il 21.07.20 22:34

    Benvenuto a "Mark Demon" sul forum: è autore insieme a "Ray Cipson" di un libro su Ustica, che è una delle migliori ricostruzioni delle vicende di quella sera.
    E' un romanzo, la cui trama è tessuta punto per punto sulla base degli elementi presenti nell'inchiesta Priore, perizie incluse.

    Si', quella sera c'era molto traffico nei cieli del Tirreno.
    L'AWACS è una è presenza sulla quale non ci sono dubbi. I francesi ai tempi non ne avevano.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2112
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da I-TIGI il 21.07.20 22:56

    Seaside almeno due portaerei e un bel po di unità della nostra Marina Militare, tutte navi che con i loro radar hanno visto e registrato tutto ma ai tempi si chiese riscontri solo all AM che dovette camuffare e sforbiciate i nastri prima di consegnarli alla magistratura.
    Chiaramente i radar delle portaerei e nostre navi non facevano parte della Sinadex 😂
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 23.07.20 17:34

    Buongiorno a Tutti.
    Flyice, Grazie dell'Invito.
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 23.07.20 17:35

    Egr.,
    Su questa vicenda si è scritto tutto e il suo contrario... spesso da chi è disinformato sui fatti. Sovente da chi è in malafede.
    Eppure sembra impossibile che oggi non si veda la verità su questa infinita tragedia, con la mole enorme di dati che abbiamo a nostra disposizione.
    Certo , occorre un minimo di competenza per distinguere i Dati utili dalle bufale e soprattutto tanta onestà personale e professionale.
    Vorrei cominciare con alcuni pezzi già  pubblicati ma che meritano ulteriori riflessioni.
    Scusate il taglio un pò tranchant ma dopo 40 anni non si può più sopportare le inesattezze (casuali o volute)  su questo strazio senza fine..
    _________________________________________________________________________________________________
    USTICA, LA BOMBA E LA VERITA'

    "La Verità" sulla Tragedia di Ustica la conosceremmo da anni, Noi Cittadini Italiani, se 50 Ufficiali e Membri dell’Aeronautica Militare Italiana, supportati da Ufficiali del Sismi, non avessero provveduto con cura a “ripulire” tutti i Nastri Radar e i Registri DA1 dei Siti Radar di tutta Italia.

    E se questi Signori si sono dati così tanto da fare, vuol dire che il DC-9 non è caduto per un Attentato Dinamitardo, perché i registri Radar non dimostrano o meno Esplosioni a Bordo, ma dimostrano la presenza di altri Aerei vicino o comunque in relazione al DC-9 ITAVIA.

    E se i Tracciati radar e i DA1 non avessero dimostrato con certezza la presenza di altri aeroplani, evidentemente “imbarazzanti”, NON SAREBBERO STATI FATTI SPARIRE.

    COSI' COME UN LADRO NON SCAPPA SE NON HA LA REFURTIVA DA NASCONDERE.

    A dimostrazione tecnica di ciò, comunque, esiste l'ineccepibile e lapidaria "Perizia Frattometallografica Firrao" del 1999, che dimostra come sul DC-9 non avvenne nessun tipo di esplosione, seppellendo per l'eternità la Menzogna sulla Bomba a Bordo, di COLOROCHEMENTONOSAPENDODIMENTIRE.

    Inoltre, con continua "Menzogna Mediatica", I Processi Penali del 2005, sono spesso citati a dimostrazione di un "Cielo Vuoto" attorno al DC-9 e della totale innocenza dei membri della nostra Aeronautica ,accusati di "depistaggio" della Verità sulla Tragedia.

    I 50 accusati dal Giudice Priore dei relativi reati, in realtà, erano già stati liberati dalle loro responsabilità da Priore stesso, non perchè la loro innocenza fu provata, ma per "decadenza dei termini processuali", dunque per intervenuta "prescrizione", perchè la nostra Giustizia è Lenta e gli Avvocati ci sguazzano.

    Dunque, i Processi Penali coinvolsero solo 4 Generali accusati di Alto Tradimento, per mancate comunicazioni allo Stato inerenti il DC-9 e la Situazione nello Spazio Aereo Italiano, la sera del 27 Giugno 1980.

    Gli accusati furono assolti, grazie anche ad un "provvidenziale" cambio di legge in itinere, del Governo Berlusconi, che derubricò i loro reati.

    Ma i Giudici di Corte d’Assise, consci della gravità dell'equivoco, ben si raccomandarono di non interpretare male il loro giudizio:

    "...Altra era la presunta responsabilità del capo e del sottocapo di stato maggiore dell’Aeronautica e altro era la ricerca degli autori o delle cause della morte di di ottantuno cittadini italiani e questo occorre tenere ben presente per una serena analisi dei fatti."

    "Ipotizzare se vi sia stato un complotto di varie autorità militari al fine di coprire un incidente internazionale in cui potevano essere coinvolti Stati amici o alleati o nemici non è compito della Giustizia, che si fonda solo su prove certe e inconfutabili, ma degli Storici, se mai ne avranno la possibilità, in quanto è del tutto inesatto ritenere che con le Sentenze si fa la Storia dati i limiti che la procedura penale pone ai giudici."


    (Corte D’Assise d’Appello – Roma – 2006)"

    ...che mi sembra una raccomandazione molto profonda, ed è ben lungi da dire che nessun velivolo Militare intersecò la Rotta del DC-9, con conseguenze fatali...

    Semplicemente, hanno lasciato a Noi Storici il compito di ricercare e definire la Verità Storica.

    Compito che assolveremo con rigore, perché:

    “NOI RICORDIAMO…”

    Inoltre ad ulteriore ausilio delle ricerche storiche sono intervenute nel 2013 le Sentenze dei Processi Civili di Palermo in cui la Giudice Proto Pisani condanna i ministeri della Difesa e dei Trasporti perché lasciarono il DC-9 ITAVIA in una situazione di Guerra Aerea per 40 minuti senza intervenire, esponendo i passeggeri e l'equipaggio ad un pericolo che si è poi drammaticamente paventato, aggiungendo quindi una solida Verità Giuridica alla costruzione della Verità Storica.
    Verità Giuridica talmente solida che negli anni successivi non poté non essere confermata anche dalla Corte di Cassazione.

    Dunque la Verità su Ustica l'abbiamo ed è accessibile a tutti i Cittadini Italiani che abbiano solamente voglia di leggerla, prima di propugnare le inesattezze pubblicate da gionalettisti o dis-Onorevoli senza coscienza, che non offendono solo la Storia ma anche la Memoria delle Vittime innocenti di una Tragedia senza fine e senza pace.

    (Ray Cipson - Ingegnere Aeronautico)

    Ad ulteriore chiarimento, invito tutti i Lettori a visionare il Documentario RAI3 - La Grande Storia - "Ustica Verità senza nomi", uno dei più obbiettivi e precisi su questa infinita e vituperata Tragedia senza fine. Buona visione.

    https://www.raiplay.it/video/2019/06/Ustica-Verita-senza-nomi-505e4aec-17c8-4658-9364-cf57f216571d.html?fbclid
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2112
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da I-TIGI il 24.07.20 0:32

    Ray Cipson,
    Quanto accaduto quella notte e’ stato visto e registrato precisamente e la nostra AM in un certo senso e’ stata in parte “spettatrice” di una certa serie di eventi compreso l’abbattimento del DC-9.
    Le assoluzioni il anche per alto tradimento sono stato un atto dovuto dato che i vertici dell AM e non solo hanno dovuto eseguire ordini politici e governativi ben precisi.
    Priore ci ha portato a capire cosa e’ successo quella notte ma non poteva andare oltre, dire chi.

    Spadolini lo disse in una intervista, “ ci sono alcuni fatto che stanno sopra il tavolo ed altri sotto al tavolo ed Ustica e’ uno di quelli che sta sotto al tavolo per interessi ben più importanti”.

    Se tali interessi continueranno a prevalere non si avrà mai la conferma di chi siamo il missile, tutti questi anni e depistaggio lo hanno provato.

    Priore concludendo lo disse che si era fatto una anche di chi ma il suo mandato non gli permetteva di portare l eventi da sotto al tavolo a sopra.

    La posizione doppiogiochista italiana con due scarpe nella Nato ed due mani in Libia ha permesso ancora di più ad altri di starcene zitti perché, visto dal patto atlantico il governo intero sarebbe stato condannato per alto tradimento nei confronti dell alleanza, antro che un paio di Generali...

    Il giorno dopo la strage su molto giornali (me lo ricordo ancora) uscì già l’ipotesi del missile ma subito dopo inizio il depistaggio organizzato ma si sa, le prime info che escono spesso sono quelle corrette proprio perché cere macchine informative non sono ancora a regime, va da se che chi propone ancora oggi la teoria della bomba lavora ancora per chi deposto’ tutto quanto era possibile spesso rasentando il ridicolo.

    PS Quando accadde il fatto ero a Ponza, di ritorno a Milano mi fermai a Roma da mio Zio che era vivo e vegeto (e non in punto di morte come qualcuno millanta in giro) e lavorava allo stato maggiore dell AM, mai lo vidi così arrabbiato ed imbarazzato, tutti dovevano non sapere e traspariva un grande senso di impotenza dove la strage era solo un dettaglio di qualcosa di più importante.
    avatar
    Ray Cipson

    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 08.06.20

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Ray Cipson il 24.07.20 3:30

    Concordo.
    e lo abbiamo sempre detto... è sbagliato generalizzare e coinvolgere "Tutta l'Aeronautica".
    Qui ci sono pochissimi uomini del SISMI che hanno operato nella massima discrezione, prima e dopo la tragedia.
    Anzi, come abbiamo scritto anche nel nostro libro, se le cose fossero rimaste in mano alla nostra Aeronautica, probabilmente ci si sarebbe limitati a scortare l'intruso al di fuori del nostro spazio aereo e tutto sarebbe finito in una "finta" protesta diplomatica.
    Invece l'intervento irruento del nostro Alleato Maggiore spezzo il destino di 81 innocenti.

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? 11060310

    Il mio amico giornalista Nino Tilotta (buonanima), dall'Ora Di Palermo, lo aveva scritto subito come erano andate le cose... E sapeva la Verità perché fu informato direttamente da un Maresciallo che aveva vissuto la faccenda in diretta... Ma Tutti hanno fatto orecchi da mercante...
    Tutti non l'hanno ammesso per i loro motivi:

    1) Gli Italiani dovevano ammettere pubblicamente che pur essendo Alleati NATO, aiutavano pesantemente il "Nemico" Gheddafi.

    2) la Difesa Aerea doveva ammettere pubblicamente che aveva lasciato il DC-9 in balia di una situazione di Guerra, tragicamente conclusasi, quando avrebbe potuto semplicemente avvertire il Comandante Gatti alle 20 ,25 mentre era su Firenze e comunicargli che "aveva un problema in coda" e ordinargli l'atterraggio al primo aeroporto disponibile. Non l'ha fatto... e li ha ammazzati tutti...

    3) Gli USA, responsabili dell'Intercettazione andata a male e poi dell'abbattimento del MiG-23 sulla SILA avrebbero dovuto scusarsi per l'errore e dare le stesse spiegazioni della Difesa Aerea italiana: " Perchè avete giocato con la pelle dei nostri passeggeri?"

    4) Gli USA non avrebbero messo i Missili Atomici di Comiso l'anno successivo, (1981) già in dubbio a causa delle forti proteste della Sinistra italiana e della Popolazione locale.

    Il problema è che, qualcuno molto solerte e preoccupato di "mettere a posto la frittata" dell'Alleato, molto probabilmente, ne combinò un altra.

    Un mese dopo, "qualcuno" cercò di distrarre l'attenzione dai fatti di USTICA e organizzò un altro disastro, la Strage di Bologna.
    Ma se USTICA fu un incidente, Bologna fu un deliberato assassinio!

    Certo, la correlazione tra le due Stragi è ancora da provare, ma non è un caso che il parlamentare Luigi Cipriani sottoponesse questa conclusione alla Commissione Stragi dell'epoca. " Da Ustica a Bologna. Relazione alla Commissione stragi inverno 1989-1990"

    A questo punto, se la tesi di Cipriani fosse vera, non ci fu più linea di ritirata o di possibile ammissione, senza imprigionare all'Ergastolo un mucchio di gente di spicco...
    Ed ecco perchè il Segreto Inconfessabile, diventò "il Muro di Gomma".

    ...il Resto della Storia è cronaca...
    I Francesi in tutto ciò sono delle comparse compiacenti... così come i Libici...

    Insomma ... così andavano le cose nel 1980, alla fine della Guerra Fredda, in una Italietta, che contava solo in quanto portaerei del Mediterraneo per le Grandi Potenze.
    Come disse Priore:
    "Un Paese a Sovranità Limitata..."

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Image210

    Contenuto sponsorizzato

    A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo? Empty Re: A 40 anni da Ustica, che certezze abbiamo?

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è 22.10.20 5:06