Malpensa Insiders

News, analisi e anticipazioni su tutto quello che gira intorno a Milano Malpensa e all'aviazione civile in Italia


    Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1529
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da FlyIce il 01.10.19 9:26

    [QUESTO THREAD COPRE OTTOBRE 2019]

    Proseguiamo qui le discussioni sull'hub AirItaly "in costruzione" a MXP.

    Thread precedente: Airitaly: Malpensa il suo hub (Set19)
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1529
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da FlyIce il 01.10.19 13:43

    E' atterrato a MXP pochi minuti fa un A320 Bulgaria Air (LZ-FBE) destinato ad AirItaly.
    I due E190 Bulgaria Air sono regolarmente in servizio.


    Per continuare la discussione precedente (sui riempimenti della MXP-CAG), ho notato che sempre piu' rotazioni stanno passando agli Embraer.
    Con meno capacità, i LF tornano su valori piuttosto buoni.
    avatar
    milmxp

    Messaggi : 84
    Data d'iscrizione : 28.03.19

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da milmxp il 01.10.19 14:16

    Concordo. L'E90 è una manna dal cielo anche perché 108 posti da riempire sono più facili di 189.
    Inoltre così riescono a mantenere una programmazione con frequenze elevate.
    D960
    D960

    Messaggi : 291
    Data d'iscrizione : 27.03.19

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da D960 il 01.10.19 15:09

    L'E90 è schedulato per l'intera stagione invernale sia a CAG che a FCO come aeromobile fisso.
    atracurio
    atracurio

    Messaggi : 133
    Data d'iscrizione : 23.03.19
    Località : MXP

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da atracurio il 01.10.19 15:51

    ecco perché vorrei vedere l'A220 in flotta! i 320 mi sembrano davvero troppo per ora.. magari con 5 WB in più che generano transiti qualche rotta nazionale può reggere il 320 ma, attualmente con queste rotte sottili per lo più p2p servono aerei regional per avere almeno un bigiornaliero stabile
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2120
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da I-TIGI il 02.10.19 0:21

    Con 5 aerei di lungo raggio (che aumenteranno di anno in anno) e voli feeder nazionali già ora pieni al 90% e’ evidente che c’è un problema.
    Un EM19O ha costi alti e spesso conviene volare con un 150 posti con 30 posti vuoti che con un 190 pieno.

    Dati gli ottimi riempimenti sui feeder se si avrà qualche 220 saranno poche macchine, la scelta grossa sarà sui 320 o al futuro 797 di Boeing.
    D960
    D960

    Messaggi : 291
    Data d'iscrizione : 27.03.19

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da D960 il 02.10.19 1:05

    I-TIGI ha scritto:Con 5 aerei di lungo raggio (che aumenteranno di anno in anno) e voli feeder nazionali già ora pieni al 90% e’ evidente che c’è un problema.
    Un EM19O ha costi alti e spesso conviene volare con un 150 posti con 30 posti vuoti che con un 190 pieno.

    Dati gli ottimi riempimenti sui feeder se si avrà qualche 220 saranno poche macchine, la scelta grossa sarà sui 320 o al futuro 797 di Boeing.

    Il 797 non entrerà in servizio prima del 2025 e onestamente aspetterei ulteriormente visto le ultime vicissitudini con il 737 MAX
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2120
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da I-TIGI il 02.10.19 21:02

    I 737 Max ormai appartengono al passato, si sta lavorando a ben altro.

    Dal 28 Ottobre si inizia con voli in night stop, non potete immaginare che lavoro si sta facendo per gestire daily, weekly maintenance con aerei fuori MXP.
    D960
    D960

    Messaggi : 291
    Data d'iscrizione : 27.03.19

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da D960 il 02.10.19 21:06

    I-TIGI ha scritto:I 737 Max ormai appartengono al passato, si sta lavorando a ben altro.

    Dal 28 Ottobre si inizia con voli in night stop, non potete immaginare che lavoro si sta facendo per gestire daily, weekly maintenance con aerei fuori MXP.

    Dove avverranno le manutenzioni? Sempre a Malpensa o anche negli apt periferici?
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2120
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da I-TIGI il 03.10.19 15:04

    La manutenzione sempre MXP ma all’occorrenza lo si fa anche sulle stations esterne come ogni vettore di linea.
    In caso di AOG si invia propria squadra da MXP, I ricambi si acquistano sul mercato ed in Europa arrivano in giornata o nottata ovunque.
    Intanto si stanno verificando nuove rotte nazionali. Appuntamento a Rimini nello stand AirItaly.
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1529
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da FlyIce il 07.10.19 12:40

    Il TTG, sul numero della settimana che copre l'evento di Rimini, riporta questa lunga intervista a Rossen, che traccia un bilancio dell'estate e fa qualche annuncio interessante.

    Dimitrov ci crede: «Flotta di Air Italy da cinquanta aerei»

    Intervista esclusiva con il chief operating officer della compagnia che traccia il primo bilancio del 2019 e racconta le sfide che verranno affrontate in inverno

    "Abbiamo avviato una serie di partnership sulle quali intendiamo continuare a investire e che è nostra ferma intenzione ampliare"


    LINO VUOTTO

    L'estate è scivolata via senza particolari problemi. Anzi, in corso d'opera Air Italy ha messo in campo alcuni tasselli e novità per aumentare il proprio raggio d'azione seguendo fondamentalmente due direttrici: le alleanze, in modo da sopperire al rallentamento negli arrivi in flotta di nuovi aerei e creare un nuovo bacino di utenza per i voli a lungo raggio (tra i nomi figurano quelli di Alaska Airlines, Finnair, Aegean, El Al e Bulgarian, ma non è escluso l'arrivo di altre figure). Poi il servizio di bordo, punto sul quale la compagnia vuole alzare l'asticella anche per fidelizzare la clientela; anche in questo caso con il lungo raggio in primo piano.

    RISULTATI POSITIVI
    In questa intervista rilasciata a TTG Italia, l'attuale timoniere, il chief operating officer Rossen Dimitrov, non nasconde la propria soddisfazione per l'andamento della compagnia.
    E rivela che il piano per 50 aerei è vivo più che mai, nonostante tutto.
    E la soddisfazione acquista ancora più valore se si prende in considerazione la situazione di mercato (e ci tiene a sottolineare il numero di vettori che hanno lasciato la scena negli ultimi mesi) che sta mettendo a dura prova i piccoli così come i grandi; e soddisfazione per essere riusciti a imprimere un cambio di rotta e di passo dopo un avvio della macchina altalenante.

    I NODI DA SCIOGLIERE
    Tuttavia il manager non si nasconde: la strada è ancora lunga e molti aspetti restano ancora in sospeso. A partire dalla vicenda del B737, che sta tenendo in scacco lo sviluppo della flotta e la stesura del network; poi l'annosa questione della base di Olbia, per la quale la stagione invernale sarà cruciale per definirne il futuro (e non solo per la continuità, come rivela Dimitrov). Solo per citarne alcune.
    Il coo guarda comunque avanti e chiama con forza all'appello le agenzie di viaggi, indispensabili per supportare lo sviluppo della 'sua' Air Italy.


    Facciamo il punto della situazione dopo l'estate. Quali sono le rotte che hanno funzionato meglio e quali sono i dati di traffico?
    Siamo molto soddisfatti in generale dei risultati raggiunti. Le rotte avviate nel 2018 hanno registrato ottime performance, mentre le nuove rotte hanno riscosso in alcuni casi un successo oltre le aspettative.
    Il merito è anche del prodotto offerto sul lungo raggio, dove siamo davvero contenti dell'apprezzamento da parte dei clienti sia dell'A330, sia del servizio di bordo.
    La business class è stata naturalmente apprezzata particolarmente sulle rotte più lunghe, come Los Angeles, ma anche in classe Economy riceviamo feedback ogni giorno più incoraggianti.
    Il nostro obiettivo principale è naturalmente continuare a crescere ed investire in particolar modo sulle destinazioni intercontinentali.

    Nel corso dell'estate sono stati fatti interventi in corsa con accordi di code sharing e nuovi prodotti. Proseguirete su questa linea e perché?
    Abbiamo avviato una serie di partnership, sia tramite code sharing, sia siglando degli Special Prorate Agreement, come con Alaska Airlines, Aegean, El Al, e Bulgarian Air fra gli altri, sui quali intendiamo continuare ad investire e che è nostra ferma intenzione ampliare. Teniamo costantemente informati gli agenti di viaggi su ognuna di queste nuove opportunità di vendita.

    Per l'inverno avete annunciato due voli nuovi a lungo raggio. Il network potrà subire altre modifiche con aggiunte o cancellazioni?
    Questa estate abbiamo avuto ottimi risultati sulle rotte più consolidate come New York e Miami e in inverno incrementeremo le frequenze rispetto alla scorsa stagione invernale, su entrambe le rotte. Adesso siamo concentrati sul lancio delle nuove rotte invernali per le Maldive (3 settimanali), Zanzibar, Mombasa (2 settimanali) e Tenerife (1 settimanale). Per Air Italy si tratta di una nuova sfida perché il prodotto di bordo è completamente rinnovato e siamo quindi impazienti di vedere come sarà accolto dai clienti leisure. Più in generale, pur seguendo i nostri piani, restiamo aperti e flessibili sia rispetto a nuove opportunità, sia ad eventuali cambiamenti che dovessero rivelarsi necessari, il mercato è chiaramente dinamico e dobbiamo esserlo anche noi.

    Quando arriveranno i prossimi aerei in flotta? Esiste già un piano dettagliato?
    Sia il piano flotta, sia le novità sul network di breve-medio termine saranno svelati prossimamente. Sul lungo termine, l'obiettivo, subordinato all'impatto della situazione dei B737 Max 8, resta quello di far crescere la flotta fino a raggiungere 50 aeromobili entro la fine del 2022.

    Avete anticipato che per la summer 2020 ci saranno delle sorprese: quando svelerete i piani e soprattutto si tratta di corto - medio o lungo raggio?
    Abbiamo molte novità, che vi sveleremo nel brevissimo futuro.

    Sul lato finanziario ci sono stati segnali positivi rispetto al 2018? Il break even quando è previsto?
    Per quanto riguarda l'andamento dell'anno 2019, non considerando gli eventi straordinari - le problematiche storiche ereditate da Meridiana, la sostituzione della vecchia flotta, la gestione dell'eccesso di capacità durante la migrazione al nuovo network e il surplus di personale reintegrato in organico, la messa a terra dei B737 Max 8 e l'attività sulla Continuità Territoriale senza compensazione - i nostri risultati sono migliori rispetto al budget. Prevediamo di proseguire nel nostro piano di sviluppo e di crescita, affrontando - come fatto finora - gli eventi straordinari nei modi e nei tempi più opportuni, con l'obiettivo di migliorare ulteriormente quanto abbiamo già realizzato con la nuova Air Italy.

    Rapporti con il trade: come vi proponete alle agenzie di viaggi, cosa offrite loro e cosa chiedete alla distribuzione?
    Le agenzie di viaggi sono molto importanti per noi e vogliamo continuare a lavorare insieme anche intensificando quanto già avviato, come workshops, webinair, incontri a bordo dei nostri aerei e tariffe dedicate per provare i nostri prodotti e servizi.
    Stiamo rafforzando la nostra presenza sul territorio. Nelle ultime settimane le agenzie di Milano e provincia sono state oggetto di un "sales blitz" del nostro team commerciale per promuovere le nuove destinazioni. Ora passeremo ad altre aree nazionali. Siamo sempre aperti ad iniziative congiunte su prodotti specifici. Recentemente ad esempio abbiamo lavorato su pacchetti dedicati al Nord America con alcuni operatori specializzati e stiamo progettando l'allestimento di vetrine dedicate ad Air Italy in circa 400 agenzie di viaggi.
    Lo sforzo che chiediamo al trade è di essere ambasciatori del nostro prodotto di qualità nel contatto con i viaggiatori. La leva tariffaria è importante, ma il prodotto di Air Italy a bordo, la flotta e la visione della compagnia sono radicalmente cambiati e consentono di rivolgersi anche al cliente più esigente e con una più alta capacità di spesa.

    I sindacati hanno più volte manifestato preoccupazione per il futuro, non solo a riguardo della Sardegna. Cosa rispondete?
    I sindacati sono ben consapevoli degli enormi sforzi, organizzativi, operativi e finanziari, che l'azienda sta portando avanti per raggiungere i migliori risultati possibili. Allargando lo sguardo sull'attuale panorama del trasporto aereo, che quest'anno ha visto fallire 18 compagnie aeree tra cui Aigle Azur, Thomas Cook e XL Airways, la situazione generale del mercato è chiaramente molto impegnativa. Il progetto che stiamo sviluppando è estremamente complesso, e problemi ulteriori come la messa a terra del Max creano forti scostamenti rispetto ai piani; lo sforzo che chiediamo ad ogni appuntamento con le organizzazioni sindacali, è di affrontare insieme tutte le istanze dei lavoratori in uno spirito di aperta collaborazione.

    Ci sono le condizioni per mantenere la base a Olbia? Temete che i nuovi bandi per la continuità possano mettere a rischio il futuro in Sardegna?
    Su questo tema, ci siamo già espressi più volte riconfermando la nostra posizione: Air Italy ha accettato di operare le rotte di continuità territoriale su Olbia, senza compensazione, per salvaguardare il proprio personale fino a quando questa attività avrà senso sia a livello operativo, sia economico. Al momento, non ci sono ancora notizie sul nuovo bando per il 2020 e a gennaio l'Aeroporto di Olbia chiuderà per 45 giorni; questo scenario necessita di azioni urgenti.
    avatar
    Massi787

    Messaggi : 307
    Data d'iscrizione : 22.03.19

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da Massi787 il 10.10.19 0:27

    Davvero interessante l'intervista. Si procede come da programma iniziale pur con la flessibilità che impone il mercato + il problema del blocco della flotta di corto medio. Mi colpisce sempre come i sindacati non si rendano conto degli sforzi giganteschi che sta facendo questa azienda; andare sempre contro l'azienda facendo richieste fuori luogo non vuol dire essere dalla parte del lavoratore...anzi! Arriverà il giorno che lo capiranno? Ottimo il lavoro che l''azienda sta facendo per la promozione dei nuovi voli invernali e aspettiamo di sapere le due nuove destinazioni per il 2020!!
    avatar
    Massi787

    Messaggi : 307
    Data d'iscrizione : 22.03.19

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da Massi787 il 10.10.19 15:20

    Super stand Airitaly con strani personaggi
     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Img_2036
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2120
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da I-TIGI il 11.10.19 0:48

    Aperitivo a base di champagne ogni giorno in Airitaly...
    Alcune immagini dalla nuova brochure:

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) 437ef910

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) A03e9810

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Ecba4c10

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) F1153010

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) A88bde10
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2120
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da I-TIGI il 12.10.19 0:00

    Doccia fredda per chi millantava cambi di piani (senza alcun riscontro) dato che prima e durante il TTG di Rimini Airitaly a comunicato il piano di almeno 50 macchine da qui a quasi tre anni.
    Tra l’altro si stanno approntando nuove destinazioni e sull’Italia sono previste nuove destinazioni.
    Per come stanno andando bene i voli nazionali in fideraggio su MXP con LF intorno al 90% o si dovrà introdurre una quarta frequenza o si dovrà avere macchine più capienti!
    Ad appena un anno le previsioni del board sono state ampiamente superate e la maggior parte dei dipendenti denti sono orgogliosi di appartenere ad una majors non più ad una regional.
    Dopo Eva Airways altro accordo con Cathay Airways e PIA e non e’ finita qui.
    Un saluto va a tutto il Team IG che ci ha deliziato con aperitivi a base di champagne ogni pomeriggio in vero stile milanese.

    Tornando un attimo ai Max su uno dei tre in storage a MXP si stanno smontando le poltrone portandole in città in uno studio cinematografico dove verrà realizzato il safety video.
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2120
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da I-TIGI il 12.10.19 1:48

    Per quanto concerne il piano industriale Airitaly questo non è mai cambiato al contrario da quanto affermato su blog Aeroporti Lombardi, in Airitaly, e non solo, molto vorrebbero conoscere questo fantomatico “nuovo piano industriale” 😂

    http://www.mxpairport.it/forum/viewtopic.php?f=35&t=12532
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2120
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da I-TIGI il 13.10.19 17:59

    Anche a Linate...

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) C925b010
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2120
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da I-TIGI il 14.10.19 0:24

    Qualcuno si lamentava che non ci fossero code shares ed interlines ((arrivando pure a dire che non esistessero) eccoli serviti (pure Air Malta e Tunisair 😂)

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) E8c20010
    D960
    D960

    Messaggi : 291
    Data d'iscrizione : 27.03.19

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da D960 il 14.10.19 0:48

    I code-share sono riportati anche nel sito web della compagnia

    https://www.airitaly.com/it-IT/partners/airitaly-partners
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2120
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da I-TIGI il 14.10.19 3:54

    Interessante l’accordo sua con Cathay Airways che Air China mentre non mi meraviglierei che anche Air Malta come Bulgaria Air e Blu Air lasci Linate per spostarsi a a Malpensa.

    Intanto a Olbia:

    https://www.olbia.it/air-italy-e-manutenzioni-cobas-hangar-2-definitivamente-abbandonato/
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1529
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da FlyIce il 14.10.19 9:56

    D960 ha scritto:I code-share sono riportati anche nel sito web della compagnia

    https://www.airitaly.com/it-IT/partners/airitaly-partners
    Iniziano ad essere in buon numero, sia i codeshare pure, che gli accordi interline (chimati SPA).

    Da qualche giorno, con l'intervista di lunedi' scorso a Rossen, AirItaly sembra pronta ad una nuova manovra.
    Il piano industriale e di sviluppo (sempre lo stesso) è confermato.
    Arriveranno un po' di novità tra qui e l'estate, alcune già note, altre vere e proprie sorprese. Stay tuned.
    D960
    D960

    Messaggi : 291
    Data d'iscrizione : 27.03.19

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da D960 il 14.10.19 10:29

    L'hangar rimanente ad Olbia è abilitato per Md80 e B737 e se non erro avevano contratti con B717 di Volotea, Atitech invece è abilitato anche per gli Embraer e gli Airbus. Se tanto mi dà tanto, la linea è già tracciata
    D960
    D960

    Messaggi : 291
    Data d'iscrizione : 27.03.19

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da D960 il 15.10.19 17:31

    Guardavo le stories su Instagram e ho visto che Pam Ann è a Milano. Novità in arrivo?
    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 2120
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da I-TIGI il 15.10.19 20:41

    In uno studio televisivo si è’ ricreato l’Interno di un aereo AirItaly utilizzando le poltrone di uno dei tre Max fermi a MXP, video in preparazione.
    Chi pensava senza alcun riscontro che il piano industriale fosse cambiato si becca una bella cantonata, nuove destinazioni sono al vaglio e verranno annunciate.

    Tra l’altro con l’inizio della winter MXP si libererà dal carrozzone romano con problemi di identità dato che si sente più a casa a Linate che nel suo hub.
    Riprendo l’ultimo editoriale su Airitaly aggiungendo che a partire dal 27 inizia ad entrare a regime il modello hub&spoke integralmente dato che tutti i voli nazionali in fideraggio non dormiranno più a MXP ma fuori.
    Il lavoro e’ notevole dato che bisogna trasferire fuori base le daily, cleaning e maintenance così come crew e piloti.

    Su MXP assisteremo al tipico svuotamento dei hub dato che tutti gli aerei di corto/medio non dormiranno più in MXP.
    https://www.malpensainsiders.com/t221-il-piano-e-uno#2385
    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1529
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da FlyIce il 15.10.19 21:02

    I-TIGI ha scritto:
    ...
    Tra l’altro con l’inizio della winter MXP si libererà dal carrozzone romano con problemi di identità dato che si sente più a casa a Linate che nel suo hub.
    Casa sua non è Roma? L’hub naturale?


    Riprendo l’ultimo editoriale su Airitaly aggiungendo che a partire dal 27 inizi a ad entrare a regime il modello hub&spoke integralmente dato che tutti i voli nazionali in fideraggio non dormiranno più a MXP ma fuori.
    ..
    https://www.malpensainsiders.com/t221-il-piano-e-uno#2385
    È la prima novità della winter; nota da tempo ma pur sempre importante.

    Contenuto sponsorizzato

     Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19) Empty Re: Airitaly: Malpensa il suo hub (Ott19)

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è 25.10.20 9:30