Malpensa Insiders

News, analisi e anticipazioni su tutto quello che gira intorno a Milano Malpensa e all'aviazione civile in Italia


4 partecipanti

    Governo contro il caro biglietti

    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3801
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    Governo contro il caro biglietti Empty Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da FlyIce 04.08.23 21:04

    A sorpresa, perché da questo governo non me lo sarei aspettato, è in arrivo un provvedimento contro il caro dei biglietti. Potrebbe avere pochi o nessun effetto ma i principi di base non mi dispiacciono.

    “ Nel decreto legge all'esame del Cdm di lunedì, vengono fissati dei paletti sulle pratiche commerciali. Ad esempio, è considerato scorretto l'utilizzo di procedure automatizzate di determinazione delle tariffe "basate su attività di profilazione web dell'utente o sulla tipologia dei dispositivi utilizzati per le prenotazioni" ”

    Maggiori dettagli qui: https://www.agi.it/economia/news/2023-08-04/caro-voli-stretta-governo-decreto-22514099/
    malpensante
    malpensante


    Messaggi : 760
    Data d'iscrizione : 22.03.19

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da malpensante 05.08.23 15:14

    Questo governo ha matrice nel ventennio e nello statalismo, non certo nel libero mercato.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3801
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da FlyIce 06.08.23 13:54

    Insomma
    Il libero mercato deve avere anche qualche limite etico.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3801
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da FlyIce 10.08.23 8:58

    Il Sole 24 ci fa sapere cosa ne pensa Ryanair.

    Governo contro il caro biglietti 1484be10

    Comunque se è così, non avranno problemi neanche con il decreto.
    Se poi non sanno di queste tecniche, chiedano a Lufthansa… invece di prenderla in giro.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3801
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da FlyIce 10.08.23 9:01

    Purtroppo la notizia di oggi è che il Governo apre ad una parziale retromarcia.
    In realtà sono cose abbastanza usuali, tra il decreto originale e la conversione in legge ci sono sempre un po’ di aggiustamenti.

    https://www.repubblica.it/economia/2023/08/10/news/caro_voli_urso_compagnie_decreto_ue-410605996/
    spanna
    spanna


    Messaggi : 360
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da spanna 17.08.23 0:55

    https://www.dagospia.com/rubrica-4/business/nuova-puntata-scazzo-governo-ryanair-ndash-rsquo-associazione-363903.htm

    Le compagnie aeree hanno chiesto alla Commissione europea di intervenire in merito al decreto contro il caro voli, varato dal governo italiano per limitare le tariffe aeree su alcune rotte, come quelle per la Sicilia e la Sardegna.



    L'associazione di categoria Airlines for Europe (A4E) ha inviato una lettera invitando Bruxelles "a chiarire […] se questo intervento abbia un impatto sul mercato del trasporto aereo, libero e deregolamentato in Europa". Lo riporta il Financial Times, secondo il quale questo "è l'ultimo scontro tra la premier Giorgia Meloni e il mondo aziendale".



    "[…], se questa legge venisse adottata, potrebbe costituire un precedente e portare a un effetto domino con la conseguente adozione di regolamenti simili in altri stati membri […]", scrive l'amministratrice delegata di A4E Ourania Georgoutsakou, per la quale limitare le tariffe […] "violerebbe" i diritti delle compagnie aeree "di competere […], fissare i prezzi e definire i servizi come meglio credono". Contattata lunedì, […] la Commissione ha dichiarato che "valuterà la compatibilità con il diritto dell'Ue di qualsiasi misura adottata".
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3801
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da FlyIce 17.08.23 12:03

    Se hanno reagito cosi' vuol dire che il decreto va dritto al punto.

    Come ho fatto notare un un altre thread, sono le majors ad avere gli "algritmi" piu' sofisticati per la determinazione del prezzo.

    Tra le low cost, forse quella piu' sofisticata è Easyjet. Ryanair e Wizz mi sembrano piu' indietro.
    Comunque tutte e tre ora puntano molto sugli extra, che hanno prezzi variabili.
    malpensante
    malpensante


    Messaggi : 760
    Data d'iscrizione : 22.03.19

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da malpensante 17.08.23 16:56

    Se hanno reagito così è perché il decreto è illegale e non rispetta le norme UE.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 360
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da spanna 20.08.23 8:15

    Se qualcuno avesse dei dubbi che il decreto Urso sia stato pensato contro le low cost ed indifesa di ITA airways legga qui:
    https://www.ilgiornale.it/news/politica/ryanair-irrispettosa-verso-istituzioni-servono-regole-tutela-2198804.html
    -------------


    "Ryanair irrispettosa verso le istituzioni. Servono regole a tutela dei cittadini"
    20 Agosto 2023 - 06:00

    «Oggi si incomincia a scrivere delle regole a tutela dei cittadini ma lavoriamo anche per dare risposte alle compagnie aeree e al settore aeroportuale». Salvatore Deidda, presidente della Commissione Trasporti alla Camera, è convinto che il provvedimento voluto dal ministro Adolfo Urso contro il caro voli sia «fondamentale per un settore che è stato ignorato dagli scorsi governi, nonostante spiega l'esponente di Fratelli d'Italia - le crisi che hanno portato alla perdita di due compagnie storiche e fondamentali, come Alitalia e Air Italy (ex Meridiana)».

    Cosa risponde alle critiche di Ryanair?

    «Critiche ingiuste e irrispettose verso le istituzioni italiane e non parlo del governo. Il lavoro dell'Antitrust, del Garante dei prezzi o dell'Enac. Sono istituzioni a garanzia dei cittadini ma anche delle imprese. Ryanair svolge e ha svolto un lavoro egregio e ha tanti meriti ma nel mercato italiano ha ottenuto anche tanti guadagni e soddisfazioni. Ha incominciato un dialogo importante con le istituzioni, nominando anche dei referenti per le relazioni istituzionali con cui abbiamo un dialogo continuo. Non è il caso di rovinare tutto con dichiarazioni estemporanee».

    Una norma di stampo socialista?

    «Assolutamente No. Non lede le norme sulla concorrenza, riconoscendo quanto stabilito e inserito nella Costituzione, all'articolo 119 sul riconoscimento del principio di insularità, come correttamente sta agendo il governo Meloni con il ministro Urso. Le nuove disposizioni sono in linea con le misure europee sulla continuità territoriale che trovano fondamento nell'articolo 45 della Carta di Nizza sui diritti fondamentali dell'Unione europea e nell'articolo 21 del Trattato sul funzionamento dell'Ue, relativi alla libertà di circolazione e soggiorno. Sono norme a tutela dei cittadini davanti una politica dei prezzi che negano di fatto il diritto alla mobilità verso e dalle isole e alcune regioni italiane che non hanno alternative agli aerei».

    Perché il governo è stato costretto a intervenire?

    «Da inizio legislatura in Commissione Trasporti, con pieno accordo tra maggioranza e opposizione, abbiamo cominciato una indagine conoscitiva sul trasporto aereo. Abbiamo chiesto alle compagnie soluzioni contro il caro prezzi. Non solo non sono giunte ma abbiamo registrato continui rialzi dei prezzi, insieme a disservizi con ritardi inaccettabili, cancellazioni di voli, senza alcuna informazione su protezione del passeggero e la pratica dell'overbooking. I regolamenti europei sono datati e troppo complicati per i pendolari davanti a un servizio essenziale come il trasporto aereo. Le compagnie sapevano che il governo sarebbe stato costretto a intervenire. D'altronde, abbiamo ascoltato le loro esigenze, studiando e impegnandoci sulle imposte aeroportuali e altre misure. Il lavoro è solo all'inizio e potrà essere migliorato e modificato. Se si rispettano i ruoli, le istituzioni e il sacrosanto diritto alla mobilità».

    Lei è sardo. Cosa significa vivere su un'isola?

    «La Sardegna, per un sardo, è tutto, c'è un legame indissolubile. Chi emigra, pensa da subito a quando tornerà. Per questo pretendiamo e lavoriamo per avere trasporti, aerei e marittimi, a prezzo equi e confortevoli. Per noi sardi l'aereo o la nave è come una metropolitana o un mezzo del trasporto pubblico locale».
    D960
    D960


    Messaggi : 503
    Data d'iscrizione : 27.03.19

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da D960 24.08.23 21:53

    Viva la fika! cit.

    quella svedese si intende...

    In Sardegna non vogliono applicare un modello simil spagnolo perché ci sarebbe un'istanza in meno da portare avanti per far abbindolare i caproni che li votano. Chi tiene sotto scatto non sono i vettori ma le istituzioni locali stesse che, fra ignoranza, furbizia e paraderettano gobbano il prossimo.
    malpensante
    malpensante


    Messaggi : 760
    Data d'iscrizione : 22.03.19

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da malpensante 25.08.23 9:27

    Ieri al TG3 un politico blaterava di una “continuità secondaria” per VENTI destinazioni, quando dall’aeroporto più importante d’estate, Olbia, non si riempirebbe fuori stagione nemmeno un aereo per Venezia.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 360
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da spanna 14.09.23 18:46

    ryanair contrattacca
    https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/guerra-cieli-ryanair-chiede-dimissioni-presidente-367082.htm
    -----------------------------------
    (ANSA) Ryanair chiede al presidente dell'Enac Pierluigi Di Palma "di assumersi la responsabilità (per il falso rapporto prodotto dall'Enac e presentato al governo italiano sul prezzo dei biglietti aerei) e dimettersi dall'Ente".



    Lo si legge in una nota in cui la compagnia sottolinea "i molteplici errori nel rapporto, tra cui false affermazioni su biglietti aerei (inesistenti) da 1.000 euro, false affermazioni su algoritmi inesistenti relativi a telefoni cellulari, geolocalizzazioni o browser Internet e false affermazioni su regimi di oligopolio nel mercato italiano".



    Ryanair ritiene "inaccettabile che il presidente della Direzione del trasporto aereo italiano non abbia spiegato con precisione il diritto comunitario (Reg. 1008/2008) al ministro Urso, che garantisce a tutte le compagnie aeree la libertà di prezzo, non solo in Italia, ma in tutta Europa.
    Il decreto illegale del ministro Urso - prosegue la compagnia irlandese nella nota - aumenterà le tariffe aeree sulle rotte verso la Sicilia e la Sardegna e ridurrà la capacità". Secondo Ryanair "i commenti di Di Palma, che afferma erroneamente che esiste un 'oligopolio' in Italia, mostrano quanto sia poco informato sulla gestione delle compagnie aeree. Un oligopolio richiede che gli ostacoli all'ingresso sul mercato e/o la collusione dei prezzi tra i partecipanti siano efficaci.



    Non vi è alcuna barriera all'ingresso sulle rotte nazionali verso la Sicilia o la Sardegna. Ryanair si è offerta di aggiungere capacità su queste rotte e abbassare ulteriormente le tariffe aeree se il governo italiano eliminerà l'addizionale municipale imposta per finanziare le pensioni dei piloti Alitalia. Non ci sono barriere all'ingresso se non il decreto illegale e ancora inspiegabile sul controllo dei prezzi del ministro Urso, che cerca di imporre controlli sui prezzi illegalmente, che aumenterà le tariffe aeree e ridurrà la capacità verso la Sicilia e la Sardegna".



    "Il falso rapporto Enac-Di Palma, - sottolinea il ceo del gruppo, Michael O'Leary - è disseminato di errori e false affermazioni, ma sorprendentemente non sottolinea l'obbligo legale dell'Italia di garantire la libertà di prezzo sia per i vettori italiani che per quelli dell'Ue che operano nel mercato italiano.



    Questo falso rapporto dimostra che il presidente non è idoneo a supervisionare le attività dell'Enac. Non ci sono prove di alcuna collusione dei prezzi tra le compagnie aeree, specialmente quando Ita applica tariffe molto elevate e Ryanair offre solo tariffe basse.
    Se era davvero preoccupato per gli oligopoli, allora perché l'Italia propone di vendere Ita a Lufthansa, la compagnia aerea con le tariffe più alta d'Europa? La vendita di Ita a Lufthansa ridurrà il numero di concorrenti nel mercato italiano, ma Di Palma e l'Enac non sembrano avere problemi con questa vendita, che ridurrà la concorrenza e aumenterà ulteriormente le tariffe Ita", conclude.
    FlyIce
    FlyIce


    Messaggi : 3801
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da FlyIce 15.09.23 12:52

    spanna ha scritto:ryanair contrattacca
    https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/guerra-cieli-ryanair-chiede-dimissioni-presidente-367082.htm
    -----------------------------------
    (ANSA) Ryanair chiede al presidente dell'Enac Pierluigi Di Palma "di assumersi la responsabilità (per il falso rapporto prodotto dall'Enac e presentato al governo italiano sul prezzo dei biglietti aerei) e dimettersi dall'Ente".
    ...

    Mi è difficile prendere posizione su questa uscita di O’Leary.

    Da un lato sono d’accordo con lui che Di Palma farebbe un favore a tutti, incluso se stesso, a dimettersi.

    Dall’altro conosciamo fin troppo bene O’Leary per fidarci delle sue sparate.
    Alcuni punti sollevati qui sembrano molto puntuali ma in realtà sono approssimativi, risposte ad effetto.

    Un esempio su tutti: i biglietti a 1000€
    È vero che non ce ne sono, ma si considera il biglietto come fa Ryanair per singola tratta.
    Se uno fa andata e ritorno, a 1000€ ci si arriva.

    La replica è tutta così: un po’ poco per dichiarare “falso” il rapporto ENAC.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 360
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da spanna 15.09.23 17:28

    secondo me o'leary ha fatto una mossa furba, nel senso che il decreto e' un' evidente pagliacciata senza senso, ma ha deciso di salvare urso che l'ha promulgato e ha attaccato invece il suo portaborse responsabile di non averlo informato accuratamente, per cui urso poverino si e' lasciato trarre in inganno. Un po' come fanno i russi che evitano di dare la colpa a putin per le minxiate che fa, dandola invece a chi gli non passa le informazioni corrette. Attaccare il capo a volte puo' essere pericoloso, invece attaccare i suoi vice lo si puo' sempre fare senza correre rischi.
    spanna
    spanna


    Messaggi : 360
    Data d'iscrizione : 13.04.19

    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da spanna 19.09.23 15:57

    il povero urso e' stato costretto a fare marcia indietro
    https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/tetto-prezzi-voli-non-decolla-ndash-nbsp-rsquo-esecutivo-torna-367605.htm
    ----------------------------
    Più poteri all'Antitrust per limitare l'utilizzo degli algoritmi delle compagnie aeree (in primis le low cost), che gonfiano i costi dei biglietti. Ma anche l'eliminazione del tetto massimo ai prezzi delle tratte per Sicilia e Sardegna (200% dei costi medi durante l'alta stagione), che diventa solo uno dei criteri per i possibili nuovi interventi dell'Authority contro i rincari esagerati. Il governo dovrebbe intervenire così sul caro-voli, con un apposito emendamento al decreto Asset visionato da Il Messaggero, che può essere presentato nelle prossime ore.

    La misura sarebbe il frutto della mediazione tra i vettori aerei e il ministro delle Imprese, Adolfo Urso, dopo il tavolo al Mimit di giovedì scorso e le minacce sul taglio delle rotte e sull'aumento dei prezzi da parte di Ryanair e easyJet. Nei giorni scorsi i tecnici del ministero hanno raccolto le proposte delle compagnie.

    Tutte (compresa Ita Airways) hanno chiesto di chiarire alcuni dettagli applicativi, altrimenti le norme varate dal governo lo scorso Ferragosto rischiano di essere inapplicabili. Con i nuovi poteri l'Antitrust potrà multare le compagnie aeree, con sanzioni anche da milioni di euro, se accerterà che gli algoritmi sono usati per «intese restrittive della libertà di concorrenza» (cioè cartelli tra vettori per gonfiare i prezzi) o «abuso di posizione dominante» (cioè la modifica dei prezzi da parte di una compagnia in maniera illecita).

    L'Authority potrà intervenire sempre, ma tenendo in particolare conto i voli nazionali per le isole nei periodi di alta stagione, quando i prezzi si alzano del 200%, e gli altri collegamenti nazionali se ci sono «emergenze nazionali», ovvero il blocco degli spostamenti stradali e ferroviari, impediti da eventi eccezionali.

    Sulla formula precedente, ovvero il tetto ai prezzi da non superare, hanno pesato i timori di un possibile contrasto con le norme europee sulla concorrenza. Con la paura che gli annunciati ricorsi delle low cost avrebbero azzerato la stretta, ora comunque più lieve. L'Antitrust potrà poi svolgere un'indagine conoscitiva e imporre, se emergono «fattori distorsivi» nel mercato dei voli, «misure strutturali che elimino la distorsione». L'Authority dovrà quindi redigere un documento, accessibile sul suo sito e dai siti delle compagnie, con i diritti degli utenti per la «trasparenza delle condizioni di prezzo praticabili dalle compagnie». […]

    Contenuto sponsorizzato


    Governo contro il caro biglietti Empty Re: Governo contro il caro biglietti

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è 05.03.24 3:10