Malpensa Insiders

News, analisi e anticipazioni su tutto quello che gira intorno a Milano Malpensa e all'aviazione civile in Italia


    ROM, fine di un sistema aeroportuale

    I-TIGI
    I-TIGI

    Messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Mediolanum
    091222

    ROM, fine di un sistema aeroportuale Empty ROM, fine di un sistema aeroportuale

    Messaggio Da I-TIGI

    Il sistema aeroportuale romano sta sparendo: ad oggi Ciampino gestisce 60 voli Ryanair e 4 WizzAir al giorno, praticamente nulla per una città come Roma.

    Indipendentemente dall’ultima riduzione dei voli, lo scalo più piccolo non è mai stato volutamente sviluppato da AdR, per un traffico business su falsariga di altre città europee o ad esempio di Linate.
    AdR ha preferito che i romani andassero sempre a Fiumicino, distante dalla città il triplo rispetto a Ciampino, relegando allo scalo cittadino soli voli low cost non nazionali.
    Quando si propose la navetta LIN-CIA per Alitalia il sindaco di Roma (Rutelli) fece saltare il decreto Burlando ed è quindi stato il principale artefice del fallimento del accordo Alitalia-KLM.

    A parte qualche bus, i collegamenti di Ciampino con la città sono sempre stati scarsi, anche se in taxi non c’è confronto con Fiumicino sia come tempi che costi per non parlare della ferrovia che passa a fianco alle reti ma è come se non ci fosse.

    È evidente che AdR sia stata la prima a fare dumping mentre sarebbe stato meglio se lo scalo cittadino fosse stato a questo punto in mano ad un’altra società di gestione che magari avrebbe discusso con vettori legacy per tratte point to point, tipo Ginevra, London City, Milano Linate etc etc.
    Fallito il city airport romano si parlò di Viterbo come scalo Low Cost, ma AdR sotto sotto non lo vedeva bene dato che con il fallimento di Alitalia ed ora il disastro della mini ITA deve massimizzare il più possibile il traffico su Fiumicino ormai in mano alle Low Cost come non mai.

    Tra l’altro con Ciampino a 64 voli al giorno (andata e ritorno) praticamente tutti Ryanair non fa guadagnare nulla (Sacbo insegna) dato che non hanno manco un rientro dai negozi o dai parcheggi auto essendo minimali (su Orio Sacbo almeno compensa con i negozi e SEA con i parcheggi auto essendo in mano loro).

    Così i romani si ritrovano il collegamento ferroviario più caro d’Italia su Fiumicino e tempi lunghi (sta sul mare) in taxi e bus rispetto a Ciampino collocato sul raccordo anulare (un po’ come Linate a Milano sulla tangenziale).

    Parlare di sistema aeroportuale romano (ROM) oggi di fatto è quindi solo un proforma ed in Italia rimane solo MIL con tre scali e due società in sviluppo e non regresso.

    Tanto per fare un esempio, Treviso ha in media 42 voli Ryanair al giorno e 6 di WizzAir per un totale di 48 movimenti al giorno, pur non facendo parte di un sistema aeroportuale, anche se gestita da Save la quale ha dimostrato di non saper gestire più scali, vedasi Verona e Brescia per non parlare del resto. Il casa propria (VCE, il cosiddetto hub veneto) è oggi praticamente a zero voli intercontinentali eccetto il solo volo Emirates per Dubai neanche giornaliero; chiaramente contano i voli nella winter non gli stagionali estivi che ha pure Lamezia Terme.
    Condividi questo articolo su: reddit

    Nessun commento.


      La data/ora di oggi è 28.01.23 21:19