Malpensa Insiders

News, analisi e anticipazioni su tutto quello che gira intorno a Milano Malpensa e all'aviazione civile in Italia


    Gattopardo Airlines

    FlyIce
    FlyIce

    Messaggi : 1546
    Data d'iscrizione : 02.03.19
    Località : Catchment Area di MXP
    071219

    Gattopardo Airlines Empty Gattopardo Airlines

    Messaggio Da FlyIce

    Credo tutti conosciate la celebre frase nel romanzo “Il Gattopardo”, riguardo ai cambiamenti.

    Ebbene c’è una compagnia aerea a cui questa frase si addice particolarmente.
    Dopo aver chiesto un “obolo”, in passato, a vari protagonisti della vita economica italiana, tipo imprenditori (i famosi capitani coraggiosi), banche (tutte le principali), Poste (alla ricerca di improbabili sinergie), era il turno di Ferrovie che ha cercato, e non trovato, una sponda in Atlantia.
    Si sperava di mettere in scena l’ennesimo “salvataggio” e di tirare avanti ancora un po’, come prima e come sempre. Non ha funzionato, per un pelo, ma non è andata.
    I tempi sono cambiati ed i politici attuali non si prestano a scambi di “favori”.

    Già fallita e sull’orlo del grounding, è arrivata l’ennesima iniezione di liquidità e di speranza: altri sei mesi per ristrutturare e uscirne più forti di prima, almeno sulla carta.
    Cambia il copione, ma la regia è la stessa.
    Lufthansa all’uscio e Ferrovie “a disposizione”?
    No, non sono loro i registi. I ministri “novelli” che si occupano della vicenda, si sono scelti come consulenti degli esperti del settore che non sono affatto dei novellini.
    L’unica grossa “scuola” italiana di management aeronautico è la Gattopardo Airlines e da lì sono usciti ed escono i quadri di molti altri enti, statali e parastatali. Gli “ex” sono ovunque.
    Diciamo così, una volta Gattopardo, per sempre Gattopardo.

    Veniamo all’oggi: i gattopardi si sono scelti un Commissario “unico” che apparentemente viene da fuori. Era andata così anche prima: nel “trio” precedente sembravano tutti esperti provenienti da fuori ma all’inizio uno dava la garanzia di continuità e continuità è stata.
    Il domani si preannuncia uguale a ieri: è probabile che arrivi un altro ex a “curare le ferite” del Gattopardo. Non ci sarà tempo e modo di mettere mano al management e cambiare il “DNA” dell’azienda.
    I tedeschi all’uscio potrebbero non aver le chiavi per leggere in profondità la vicenda.

    Tra 6 mesi la Gattopardo Airlines sarà ancora se stessa: rimessa in piedi, ma ancora afflitta dai mali che le hanno sempre tarpato le ali.
    Condividi questo articolo su: redditgoogle

    I-TIGI

    Messaggio il 07.12.19 19:24 Da I-TIGI

    Gli editoriali di FlyIce su Alitalia sono sempre crudelmente realisti e nel tempo sembra che la telenovela di Alitalia non cambi mai.
    Se da una parte sembra così dall’altra non lo e’ indipendentemente dal pollo di turno nazionale o estero a partire da KLM dato che uno sviluppo costante c’è: la riduzione della flotta e quindi delle quote di mercato e a scendere costantemente il risultato finale è zero, tutto il resto rimane poesia.

      La data/ora di oggi è 31.10.20 1:32